AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

venerdì 9 novembre 2012

SEMPRE A VENEZIA

Penso avrete già capito che i post su Venezia sono i miei preferiti.
Il problema è che ci vado solo una volta all'anno ed, allora, dovrei fare un inserimento di foto solo due volte al mese se volessi dedicare il mio blog esclusivamente alla mia città natale.

Per il momento continuiamo il giro turistico.

Chi ha avuto l'occasione di vedere il post precedente su Venezia, ricorderà che ci trovavamo alla fine della calle de l'Ogio e di faccia al ponte di Santa Marta. Ora, girando sulla sinistra si percorre la fondamente dell'Arzere che vedete nelle prossime foto.







Questa invece  è la fondamenta (e relativo rio) di San Nicolò


Alla fine della suddetta fondamenta si trova l'immobile che una volta era una fabbrica ed ora ospita una dipendenza dell'Istituto Universitario di Architettura




MODI DI DIRE

Peso el tacón che 'l buso
(Peggio la toppa che il buco)
Significa che spesso il rimedio risulta peggiore del male

Sembra derivi dal fatto che la Repubblica Veneta avesse peggiorato le cose vietando alle prostitute di frequentare la zona di Rialto e quindi, queste ultime si spostassero un po' dappertutto e particolarmente in piazza San Marco. Una volta ritirato il decreto le ragazze tornarono a Rialto, ma vollero passare con il traghetto, in gondola, che, sempre che il nome non sia stato cambiato ulteriormente, si chiama ancora oggi "tragheto del buso". Siccome però, eccezionalmente, i gondolieri non vollero far pagare la traversata, alcuni lo chiamarono anche "el tragheto dei rufiani". 

35 commenti:

  1. Bellissime queste foto Elio...
    Quel detto lo usiamo anche noi triestini, anche se ora non si sente più parlare un dialetto così...
    Ti auguro un sereno fine settimana.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, non sapevo che anche a Trieste si usasse questo detto e ti ringrazio dell'informazione. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  2. Simpatica la spiegazione del detto e soprattutto veritiera, infatti a volte anche cercando di spiegare si fa peggio.
    Bellissime le foto di luoghi di Venezia sconosciuti.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita Adriana ed a presto. Il detto mi era sempre ripetuto da mia madre quando cercavo di spiegarle perché avevo marinato la scuola. Poche volte a dire il vero. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  3. Caro Elio non preoccuparti le foto di Venezia non stancano mai.
    Sei sempre simpatico anche nelle spiegazioni.
    Ciao e buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, anche tu non sei da meno con i tuoi ricordi ed i tuoi filmati che, noto, migliorano sempre di più. Buon WE.

      Elimina
  4. Il tuo blog è soprattutto Venezia,l'amore per la tua città, la nostalgia per esserci poco.
    E noi lettori e visitqatori virtuali lo centelliniamo un pochino per volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Cpstantino, all'inizio avrei voluto fare un blog fotografico su Venezia, ma poi mi sono accorto che per fare questo bisogna vivere a Venezia (vedere i blog dei miei amici veneziani). Quindi ho preferito farlo sui diversi luoghi dove sono stato. Già la materia prima veneziana comincia a scarseggiare e non so se arriverò a metà aprile quando sarò di nuovo nella mia città natale. Ti auguro un buon fine settimana.

      Elimina
  5. C'est magnifique, et tes photos sont belles et bien organisées. Bon weekend sous la pluie malheureusement....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pas de velo, demain, ça c'est sûre. Merci de ta visite et au revoir.

      Elimina
  6. Una bella passeggiata Elio! Grazie! Mi piace Venezia con i suoi specchi d'acqua. Buon weekend, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Livia, complimenti per il tuo italiano ben migliore del mio francese. Penso però che anche tu sarai passata da quelle parti, visto il tuo amore per le zone nascoste. Un abbraccio e buona domenica.

      Elimina
  7. j'aime beaucoup ce quartier ,merci pour la promenade !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Françoise, sai, lo amo anch'io perchè ci ho vissuto per 18 anni e rappresenta tutta la mia giovinezza. Buona domenica.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Ciao Lu, l'originale è ancora meglio. Perché non pensi ad un piccolo viaggio? Ti garantisco che non ho alcuna partecipazione nell'Ufficio Turismo veneziano (lol). Grazie della visita e buona domenica.

      Elimina
  9. Ah, Veneza é tão bonita!!!! Bom fim de semana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabete, penso che anche da voi ci siano molte cose "bonite". Un caro saluto e buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  10. Grazie per aver condiviso con noi questa storia e le immagini della città incredibilmente bella ..
    Buon Sabato. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Ciao Carolina, grazie dei tuoi apprezzamenti e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  12. bellissima la foto dove si riflettono le case nel canale...stupenda mi ha letteralmente conquistata ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna per il complimento cercherò di farti conquistare ancora dalle mie foto. Buona domenica.

      Elimina
  13. Risposte
    1. Ciao Roby, anche a te ed Hai Lyn.

      Elimina
  14. certo deve essere suggestivo e stimolante studiare e occuparsi di architettura in una tale ambientazione ! dalla mia università si vedeva un incrocio con semaforo e relativo schiamazzo di clacson !!! !! !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Silvia, il canale inoltre non è troppo frequentato da barche a motore e quindi sono sicuro che la tranquillità vi regna, salvo quando gli studenti entrano in sciopero. Buona domenica.

      Elimina
  15. Colgo l'occasione per dirti che rispetto a Venezia fai un'opera altamente meritoria, anche perché per turisti per caso, come il sottoscritto, non é possibile visitare per intero la bella e storica città della laguna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proporrò al Comune di darmi una medaglia (lol). Ma hai ragione, per vederla proprio tutta, musei compresi, ci vogliono almeno 15 giorni, ma conoscendola si può ridurre a 7. Buona serata.

      Elimina
  16. Ciao Elio, le tue immagini su Venezia sono sempre suggestive e ci permettono di viaggiare come fossimo li. Complimenti come sempre. A presto.
    Ciao
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo se le mie sono suggestive, le tue sono meravigliose. A presto.

      Elimina
  17. è prorpio cosi come il detto la toppa e peggio del buco, venezia come rimane in mente ci sono passato in questo posti aluni anni fà ma me li ricordo ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmine, grazie per la visita e per i complimenti a Venezia. Alla prossima.

      Elimina
  18. Ola,caro amigo,nada como rever Veneza,a bela Veneza.Só estive duas vezes em minha vida nesta maravilhosa cidade,se pudesse iria todos os anos.Obrigado pelo carinho do comentário,é bom saber que embora tão distante alguém muito querido nos ouça.Uma grande abraço,extensivo á sua esposa pianista.SU.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Suzane, grazie della visita. Prima che tu vada a Venezia, visto che hai una bella voce, potrei insegnarti una canzone veneziana da eseguire a bordo di una gondola. E nel caso ci fossimo anch'io con mia moglie potremmo fare un duetto visto che anch'io canto (tenore). Buona serata domenicale e contraccambiamo tutti due il tuo abbraccio.

      Elimina
  19. io adoro Venezia e ci tornerei ogni anno se potessi... tra l'altro queste foto che hai messo sono molto belle perchè mi ricordano gli angoli più tranquilli e quindi sensorialmente più godibili di Venezia... ciao

    RispondiElimina