AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

venerdì 29 giugno 2012

UN NUOVO PAVAROTTI ?

Volevo rifare un post su Venezia, ma lo rinvio perché qualche giorno fa ho visto in TV, collegamento in diretta, una emissione dal titolo "Musique en fête" dal teatro all'aperto di Orange. Maledetta la volta che non ho pensato a registrarla perché avrei potuto farvi vedere ed ascoltare quello che ritengo possa essere l'erede di Pavarotti, Joseph Calleja, nato a Malta. Ha cantato il "Nessun dorma" della Turandot in modo favoloso. Per correre ai ripari sono andato a comperare il CD, dove però non figura il pezzo suddetto. Quindi ho scelto di farvi ascoltare "Recondita armonia" dalla Tosca di Puccini. Penso che molti di voi la conoscano, ma amerei ricordare che la trama è tratta da vicende storiche e precisare che mentre il pittore Mario Cavaradossi dipinge un quadro nella chiesa di Sant'Andrea della Valle, dando a Maria Maddalena il volto di una sconosciuta che viene spesso a pregare, confronta la bellezza di quest'ultima a quella della sua amante Floria Tosca.
Tornando a Calleja, è ancora giovane e potrà certo migliorarsi in futuro e probabilmente emulare il mio tenore feticcio. Del resto la stazza assomiglia molto al Pavarotti giovane.
Il secondo brano invece è "Che gelida manina" dalla Bohème e credo che qui non serva dilungarsi oltre.










Guardate dove mi ha portatto il consiglio di Dony che ringrazio vivamente per la segnalazione. Non ho resitito alla tentazione di pubblicare il clip.



21 commenti:

  1. Veramente una gran bella voce, mi ha colpita al punto che sono andata su Youtube e indovina cosa ho trovato?
    http://www.youtube.com/watch?v=Nn16xQxo0vc

    Ciao Elio, grazie per avercelo proposto!!!
    Dony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la segnalazione e, come vedi, ho subito preso la palla al balzo pubblicando il clip. Un amichevolissimo saluto.

      Elimina
  2. Puccini è uno tra i miei autori preferiti del melodramma e ho apprezzato molto questa voce di cui tu hai proposto l'ascolto. Non conoscevo questo cantante ma credo meriti un vero successo. ciao e buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente io sono più per Verdi, ma a ruota seguono Puccini e Bellini. E' giovane ed ha cominciato a farsi conoscere cantando il Simon Boccanegra di Verdi al Covent Garden di Londra con Placido Domingo che ormai canta in voce di baritono o dirige. Penso che comunque avrà un grande successo. Un caro saluto.

      Elimina
  3. Moi aussi, j'ai regardé cette émission que j'ai beaucoup appréciée et ce jeune ténor m'a fait grande impression..et puis le "Nessun dorma"..me cause toujours une belle émotion..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Danielle, mentre lo ascoltavo avevo anch'io i brividi alla schiena sia perché la mia mente andava a Pavarotti, e sia per la magnifica interpretazione di Calleja. Se torni noterai che, grazie a Dony, ho potuto inserire il filmato. In confidenza, fino a che non ho avuto un problema alle corde vocali, ma la cavavo abbastanza bene anch'io, ma non a questo livello. Bises.

      Elimina
  4. Ciao Elio,
    un "ultimo" saluto prima di partire (ormai ci siamo).
    Ho apprezzato molto questa clip canora, il bel canto è sempre ben accetto e Joseph Calleja ha davvero una voce rimarchevole; tuttavia non credo possa reggere il paragone con Pavarotti, prima di tutto perché è giovane e non può avere la sua esperienza e poi perché il Modenese aveva una voce potente e di straordinaria musicalità, come se le sue corde vocali fossero naturalmente edulcorate. Diciamo pure che un artista come Pavarotti nasce una volta ogni duecento anni!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nigel, se noti ho detto anch'io che è giovane e quindi ha tutto il tempo di migliorare. Certo che se ogni volta confrontiamo le soprano alla Callas ed i tenori a Pavarotti, o i baritoni a Raimondi (canta ancora benissimo a 71 anni - uno più di me) non saremo mai contenti. Vedrai che la mia previsione è la buona e fra una decina d'anni Joseph raggiungerà i timbri di voce da te desiderati. Buon viaggio e fatti vivo quando torni.

      Elimina
  5. Ola,meu querido amigo,eu não tenho palavras adequadas para dizer o quanto gosto de passear pelo teu maravilhoso blog.È como folhear um ótimo livro que a gente não consegue desgrudar os olhos e já fica ansiosa para virar a página.Agora então com esta beleza de tenor interpretando estas belíssimas canções,é demais......SHOW de blog.Parabéns e meu grande ,grande abraço a você e toda família.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Suzane, mi fai arrossire con tutti questi complimenti che accetto volentieri. Grazie di cuore ed a presto.

      Elimina
  6. Ciao Elio ai ragione fara certamente tanta strada,devo chiederti scusa ero convinto di essere iscritto tra i tuoi amici lettori purtropo mi sono accorto che non l'avevo fatto adesso e a posto scusa ancora
    buon weekend
    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziano, nessun problema. L'importante è che tu sia uno dei più presenti nei commenti. Sinceramente non è che controlli se qualcuno sia iscritto o no. L'importante è che ci visitiamo a vicenda. Per Calleja ho già espresso il mio parere e quindi non mi ripteto.

      Elimina
  7. Elio... Un nuevo Pavarotti ?

    Gracias por compartir todo lo bello que te agrada.
    Recibe mis saludos desde Argentina

    un beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Doris, grazie per la visita e "hasta luego".

      Elimina
  8. E che non si estingua mai la genia dei bravi tenori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Adriano. Come si dice: morto un papa se na fa un'altro. Ma molti restano nel nostro pensiero anche per sempre. Ciao.

      Elimina
  9. Oui Elio je ne suis pas loin de penser cela même si Pavarotti restera Pavarotti.
    Mais je trouve ce ténor nettement au-dessus d'Alagna et peut-être en dessous de Villazon
    bonne journée

    RispondiElimina
  10. Ciao Françoise, je le considère même au-dessus de Villazon, qui a eu récemment de problèmes de voix. Bonne dimanche/

    RispondiElimina
  11. Sou apaixonada por musicas e você me presenteou com essas lindas peças.
    Belo vídeo, bela voz do artista.
    Mais Pavarotti foi único, como os grandes cometas vai demorar uns bilhões de anos para voltar...

    Tenha um lindo e ensolarado final de semana.
    Beijinhos de lavanda.
    Lua.

    RispondiElimina
  12. Ciao Lua, piacere di apprendere che anche tu sei appassionata di musica. Bisogna però confrontare Calleja al Pavarotti giovane, attorno ai trent'anni. Sono sicuro che questo nuovo tenore arriverà, con l'esperienza, ai suoi livelli. Buonanotte.

    RispondiElimina