AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

sabato 23 giugno 2012

RITORNO NELLA MIA CITTA'

Uscendo dal ristorante consigliato nel post precedente su Venezia e se non siete troppo stanchi o che non avete mangiato troppo, si può continuare a camminare. Serve anche per digerire.
Da Calle Mocenigo sono passato per il Ramo delle Muneghe (per chi non lo sapesse le muneghe sono le suore)


Vedete qualcosa sul secondo arco?


Ecco, quando si è a Venezia si fa l'amore come due colombi




E quindi Calle Nani e Ponte delle Scuole. Per capirci, siamo tra il Palazzo Grassi
ed il Ponte dell'Accademia






Un altro detto veneziano
"Far le scarampetole"
(intraducibile)

Significa svoltare per vie traverse allo scopo di evitare incontri non desiderati; Il termine deriva dal verbo "scampar" (scappare).

56 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Massimo. Ci siamo incrociati ed ho appena lasciato due commenti sul tuo blog. Buona domenica.

      Elimina
  2. Non ci si stanca mai di seguirti caro Elio.
    Buona serata amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso, appena potrai camminare bene potresti seguirmi a Venezia anche fisicamente. Cioa e buona domenica.

      Elimina
  3. Non lo sapevo, ma sono trent'anni che faccio scarampetole!!!
    Bellissime e serene immagini.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi vuoi evitare? Non certo noi, tuoi immancabili amici blogger. Grazie per il complimento e buona domenica.

      Elimina
  4. Un p'tit tour dans la cité...j'y retourne dans 10 jours!
    Bon WE
    Martine de Sclos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martine, allora, buon viaggio e buona permanenza. Chissà quante belle foto ci farai vedere sul tuo blog. Buona domenica.

      Elimina
  5. Che belle foto!! Durante l'estate un giro a Venezia lo faccio di sicuro!!!
    Un abbraccio e felice domenica!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lory, cerca di evitare luglio ed agosto. Il caldo di Venezia è un caldo umido e quindi non molto gradevole. Se mi scrivi via gmail, qualche giorno prima di partire ti giro della notizie sulla mia città che potrebbero servirti durante la permanenza. Buona domenica.

      Elimina
  6. Quella di "Far le scarampètole" non la sapevo, e ti dirò sinceramente che la derivazione da "scampar" non mi convince affatto, perchè la radice delle due parole è differente (scamp- e scaramp-). Allora ho provato a cercare sul Boerio, il "vangelo" del dialetto veneziano, ma la parola non risulta affatto. Finalmente, su un dizionario sul web, ho trovato che la "scarampètola" è un abile salto (tipo capriola), ma niente etimologia. Se hai altri strumenti controlla anche tu.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dona, non ho alcun strumento di controllo, ho solo il libro citato in alto del mio blog ed i ricordi di quello che dicevano i miei nonni ed i miei genitori. Se la derivazione non va bene bisognerebbe contattare Gianfranco Siega, l'autore, che, da qualche parte deve pur averla trovata. La prossima volta che sarò a Venezia cercherò il Boerio. Buona serata domenicale.

      Elimina
    2. Non occorre venire fin qui, il Boerio ormai lo compri anche on-line.

      Elimina
  7. Anche i vicoli - i rii? - sono incantevoli a Venezia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriano, il vicolo a Venezia si chiama "calle" e "calletta" (quando è piccola), ma si scrivono in dialetto "cale" e "caleta", mentre si pronunciano "cae" e "caeta". Mica facile vero? Come del resto negli altri dialetti italiani. I "rii" sono i piccoli canali che intersecano i grandi, come il Canal Grande, il Canale della Giudecca, il Canale di Cannaregio ecc. La prossima volta che vado a Venezia, invece di fare il giro turistico farò delle foto per tematica. Ma sarà per l'anno prossimo. Buona serata.

      Elimina
  8. una piacevole passeggiata, i rii più piccoli sono sempre i più suggestivi.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriana, per non ripetermi ti dico che vale la stessa risposta data ad Adriano. Buona serata domenicalePS - I rii sono ancora più suggestivi quando ci passa una gondola.

      Elimina
  9. Elio...." De vuelta en mi ciudad "

    Interrumpir el amor de las palomas con tu foto, suerte que no te han visto...quizàs haya infidelidad en una de ellas, y tu foto la descubre jajaja hummm

    ¡¡¡ Bellas fotos e interesantes arcos !!!

    un beso ...señor romàntico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano troppo occupati per essere disturbati. Tieni presente che i colombi sono degli animali fedelissimi che restano assime per tutta la vita, almeno quella di uno dei due e non sono come noi esseri umani. E' per questo che si dice di due innamorati che sone dei "colombi".
      Grazie per il complimento ed un "beso" anche a te.

      Elimina
  10. j'aime ces arques qui soutiennent les maisons...belles photos...
    bon dimanche elio

    RispondiElimina
  11. Deux pigeons s'aimaient d'amour tendre....
    Un petit tour chez toi Elio, dans ta bella citta a du te faire du bien n'est-ce pas ?
    Pour ma part je vais laisser passer l'été j'y retournerai à l'automne.
    Bon dimanche
    Danielle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oui Danielle, mais c’était en janvier et déjà elle me manque. Mais, si tout va bien, je dois attendre avril 2013 pour y aller avec un couple d’amis qui nous on demandé (à ma femme et mois) de les accompagner dans ma ville natale. Bon séjour à toi et je reste dans l’attente des tes photos. Bonne soirée.
      Excuses-moi pour les fautes, mais ma femme n’est pas là pour reviser.

      Elimina
  12. Passeggiare per Venezia con te come guida, significa scoprirla e riscoprirla diversa ma sempre più affascinante.
    Per la fedeltà dei colombi,posso testimoniare e anche per il sentimento del dolore ed abbandono.
    Ho trovato un colombo morto in terrazza, e sono stata svegliata da un lamento continuo, fino a quando non lo ho tolto una colomba gli girava attorno piangendo senza fermarsi, ed ha continuato a farlo per alcuni giorni, senza andar via ....
    una buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gingi, i miei amici francesi ogni tanto mi chiedono di accompagnarli e se tutto va bene nell'aprile prossimo, mia moglie ed io, accompagneremo una coppia di amici. Spero che non ci siano contrattempi perché sarà una settimana di foto e film. Per i colombi hai ragione, io non l'ho precisato, ma è proprio come dici tu. Buona serata.

      Elimina
  13. Belle istantanee di Venezia,senza affaticarmi da casa mia le ammiro.Grazie del sostanzioso commento nel mio blog,buon pomeriggio Elio.Olga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Olga, vengo da te sempre con piacere e ti ringrazio della visita. Per le foto spero di migliorarmi sempre di più. A presto.

      Elimina
  14. Caro Elio,
    avrei voluto scriverti due righe in privato, ma non conosco il tuo recapito mail.
    Comunque, voglio ringraziarti per il recente e garbato commento e assicurarti che se al mio rientro continuerò a scrivere sull'Angolo sarà anche grazie al sostegno di persone spontanee ed amiche come te.
    Buone vacanze e un grosso in bocca al lupo per il tuo blog.
    Con simpatia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Nigel, se avessi cliccato sulla mia caricatura, tra i gadget, ti saresti collegato al mio indirizzo gmail. In ogni caso mi fa piacere che tu mi scriva pubblicamente prima di partire per la tua lunga vacanza. Io per quest'anna "nada de nada" perché a settembre si sposa mio figlio e, non essendo un nababbo, da buon veneziano devo tirare i remi in barca vista la spesa globale che si preannuncia. Buon viaggio e buona vacanza.

      Elimina
  15. ...ritornare a Venezia, fa sempre bene... Bellissime foto caro Elio. Buona domenica a te e signora. Ciao.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo e soprattutto per un veneziano che vive a 1.000 km. Buona domenica a tutta la famiglia.

      Elimina
  16. caro Elio, mi hai fatto venire voglia di sbracare in laguna; sai però che fino a qualche giorno fa la temperatura oscillava intorno ai 40°?
    Magari sceglierà giornate più ventilate
    Grazie per i tuoi sempre graditissimi commenti
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Luigi, se aspetti Luglio ed Agosto sarà ancora peggio perché a Venezia c'è un caldo umido che appiccica i vestiti. Quindi ti consiglio, se ti decidi, di aspettare settembre/ottobre. Buona serata.

      Elimina
  17. Hola Elio,
    amo la magia di queste vecchie strade, sento gli echi della storia ...
    Giorno felice, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina, tutta Venezia è una magia secondo me. Grazie per il bacio che contraccambio.

      Elimina
  18. Mi piace molto il detto "fare le scarampetole"!!!
    A Venezia ci sono stata almeno tre volte, l'ultima è stata in occasione di una mostra di Dalì a Palazzo Grassi, mi ricordo che c'era appena stata l'acqua alta e c'erano le passerelle...è una città dove è sempre bello tornare.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palazzo Grassi, una volta proprietà della FIAT, ha sempre organizzato delle belle mostre di tutti i generi. L'acqua alta è l'eterno problema di Venezia che spero si possa risolvere con il M.O.S.E. In ogni caso i veneziani ci sono abituati e sin da piccoli si equipaggiano con stivali di gomma. Anzi andrà a finire che diventeranno un regalo di nozze (lol).
      Buona serata.

      Elimina
  19. bellissimo post e capisco perfettamente il veneto non soo perchè amo goldoni ma anche perchè sono di valenza dove i veneti sono da sempre moltissimi. ho cominciato prestissimo a imparare il veneto perchè il contadino di mio zio aveva due bigli , dante e maria più o meno della mia età e quindi ho assorbito da oro questo linguaggio bellissimo e spiritoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, contento di sapere che conosci la mia "lingua" (lol). Amo anch'io Goldoni, ma qui in Francia lo recitano in francese e quindi, secondo me, perde tutte quelle sfumature delle opere originali. Per questo evito di andare a vedere le rappresentazioni. Buona serata.

      Elimina
  20. http://gattiblog.typepad.com/gatti_fatti_e_misfatti/2006/05/nina-al-matrimo.html

    RispondiElimina
  21. http://gattiblog.typepad.com/gatti_fatti_e_misfatti/2007/11/pasqualino-il-t.html

    RispondiElimina
  22. non so se te ne sei accorto:le foto nelle colonne laterali del mio blog, sono albums che si aprono cliccandoci su, nella colonna di destra, negli albums intitolati “link a…” il secondo link (il primo ingrandisce la foto) porta al relativo post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Paola, me ne ero accorto anche perché l'ho letto da qualche parte sul blog. Sono andato sui due link, ma il secondo non funziona. A presto.

      Elimina
  23. Elio caro, ma si legge mùneghe o munéghe?
    Poi penso si legga scarampétole! Che lingua complicata ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia, si dice munéghe e scarampétole. Tutti i dialetti sono un po' complicati, non solo il veneziano e se poi vengono parlati veloci non si arriva a capire un bel niente. Io me la cavo ancora con i vari dialetti del Veneto, ma già nel Friuli faccio fatica. Buonanotte.

      Elimina
    2. Scusa ho sbagliato l'accento è sulla u, quindi mùneghe.

      Elimina
  24. complimenti per il post e un saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sebastiano. Più tardi passo da te.

      Elimina
  25. MA CHE INCANTEVOLI FOTO!!! E' BELLO GIRARE PER IL MONDO STANDO COMODAMENTE SEDUTI SUL DIVANO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, anche comodamente seduti sulla sedia davanti al PC, ma io preferisco la natura. Grazie della visita ed a presto.

      Elimina
  26. Elio, ta belle expression je crois que tu pourrais la traduire par " décamper" ou prendre la poudre d'escampète..ou mettre les bouts. s'ils 'agit de fuir quelqu'un....ou escamoter..( dans le sens ici d 'ôter prestement un objet à la vue de quelqu'un..) c'est la même racine latine.....
    belle journée à toi.
    Danielle

    RispondiElimina
  27. Ciao Danielle, vuol dire che si cerca di evitare di incontrare qualcuno, quindi direi piuttosto "mettre le bouts", espressione che non conosco. Sai a scuola non insegnano i modo di dire e, in questi 12 anni, non ho mai avuto modo di intenderla. Quindi, grazie per avermi insegnato una nuova cosa. A presto.

    RispondiElimina
  28. Che bello iniziare la giornata guardando queste stupende foto degli affascinanti della tua splendida città...fa bene al cuore e allo spirito.
    Simpaticissima la parola "scarapetola"...quante volte nella vita vorremmo "scarapetolare".... noi diremmo "sguindilare" e invece siamo costretti a "sbatti de muso" si direbbe in dialetto massese.
    Ciao buona giornata
    Bruna

    RispondiElimina
  29. ..A volte sfuggono le parole e le lettere
    ...allora correggo - affascinanti sono i vicoli
    e in massese non si dice sguindilare, ma sguindolare..che penso provenga da guindolo.
    A riciao
    Bruna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i tuoi commenti, ti sarai accorta che il mio blog non è esclusivamente riservato alla mia città natale, sulla quale pubblico normalmente il sabato o la domenica. Fra poco vengo a trovarti.

      Elimina