AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

lunedì 7 maggio 2012

NOSTALGIA DELLA MIA CITTA'

Dopo tanto peregrinare sento una certa nostalgia e quindi immaginate bene dove io vi possa portare. A VENEZIA.


Ancora una volta direte che queste foto sono un po' troppo turistiche, ma lo scopo è quello di arrivare a raccontarvi una cosa.





Prima di tutto bisogna sapere che anche se tutti li chiamano "I mori di Venezia", la maggior parte degli storici considerano si tratti di due pastori. Notare la pelle di pecora ai fianchi.
Avrei voluto salire sulla torre dell'orologio per poter fotografarli più da vicino, ma da quando è stata restaurata bisogna andare al Museo Correr che si trova nella stessa Piazza San Marco sotto l'Ala Napoleonica. Questo allo scopo di prenotare la visita che a me veniva concessa troppi giorni dopo ed io dovevo ripartire. Quindi sono costretto a raccontarvi solo cosa facevano i turisti quando ci salivano e la visita era gratuita.
Le due statue, al di sotto della suddetta pelle di pecora, hanno gli attributi in scala rispetto alla grandezza dell'opera intera e si dice che toccarli od afferrarli porti fortuna. Quindi, come succede per il petto della statua di Giulietta a Verona, quelle parti sono più lucide del restante bronzo. Qui sopra ho scritto al passato perché non so se oggi ci possa essere un guardiano che impedisca l'atto sopradescritto.

Per non lasciarvi con solo due foto, vi pubblico qui sotto anche l'ingresso di un piccolo hotel dietro Piazza San Marco dove ho fatto alloggiare alcuni amici. Si tratta dell'hotel Alcione. Però l'anno prossimo, penso che andrò agli "Alloggi Barbaria".


55 commenti:

  1. Bellissimissimo post complimenti!
    Lasa perdere le bale dei mori, passa da mi che ghe se un premio per ti. :-)
    Ciao buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi no e go mai tocae. Arrivo e buonanotte.

      Elimina
  2. Ciao Elio, noi gavemo Micheze e Jacheze sul municipio de P.zza Unità (cugini dei mori?)....
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so Ale, forse parenti lontani. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  3. mon mari et mon fils sont montés sur la tour , voir l'horloge de près... un des deux est horloger..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elfi, avrebbero dovuto andarci durante le feste di fine anno, quamdo le piccole porte con l'ora si aprono e lasciano passare i Re Magi. Ma sono poi saliti sino ai Mori? Bonne nuit à toute la famille.

      Elimina
  4. Nel senso che se vado lassu' e allungo le mani rischio l'arresto per atti osceni in luogo pubblico?
    Che fatica portarmi a casa un po' di fortuna!
    E l'hotel Alcione, è abbordabile in fatto di prezzi?
    Mi ispira assai!
    Ciao Elio, un bacione.
    Dony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dony, qualora sia ancora permesso, non c'è nessuna denuncia per attentato al pudore. L'Hotel Alcione ha prezzi abbordabili e si trova molto vicino a Piazza San Marco. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  5. Ed è una delle più belle città al mondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per forza, è la mia città natale (lol). Buonanotte.

      Elimina
  6. Ciao Elio non la sapevo quella
    degli attributi però a Verona Giulietta l'o toccata Anch'io
    buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano, sono contento di essere riuscito a ricontattarti. Il petto della povera Giulietta viene toccato da tutti i turisti. A proposito, lo sai che la casa non è quella vera, ma è stata scelta per la vicinanza al centro a scopo turistico. La vera si trova più in periferia.

      Elimina
  7. Carissimo Elio i tuoi post sono sempre interessantissimi , ma quando ci racconti di Venezia e delle sue storie e tradizioni diventano irresistibili:-)
    Dovrò tornarci, manco da un "secolo", e fare l'impossibile per toccare le parti basse dei mori:DDD ... giacchè un pò di fortuna , in questo periodo, mi servirebbe davvero. Alloggio all'hotel Alcione, ovviamente!
    Le foto sono, come sempre,moooolto nitide e belle.
    Grazie! Ciao Elio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miryam, dipende dalle finanze perché è vero che l'Alcione è meno caro, ma gli interni di Alloggi Barbaria, sono più confortevoli. Quindi a te di decidere. Penso di avetelo già detto, ma se decidi di andare a Venezia, per almeno una settimana, posso darti delle dritte. Un caro saluto.

      Elimina
  8. come al solito sono molto evocative le tue foto Elio!!!
    Allora tira aria di cambiamento in Francia???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luigi, qualcosa è effettivamente cambiato, ma bisognerà vedere quanto margine di manovra avrà il nuovo presidente. Già i vari industriali, le banche, le grandi imprese (nucleari o no) si preparano alla difesa. Loro se ne fregano della gente comune. Mi attendo un certo numero di licenziamenti e di ricchi che se andranno in Svizzera, perché secondo loro lo sforzo per uscire dala crisi non li coinvolge. Hollande ha detto in campagna che al di sopra di 1.000.000 di euro tasserà al 75% e tutti a gridare al lupo, compreso i 36 ricchi che avevano firmato la lettera "Tassateci pure". Anzi uno di loro si è già espatriato. Nulla vieta che, una volta tornati al normale questa percentuale possa essere abbassata. In ogni caso devo ammettere che il passaggio del potere si sta facendo in un modo molto più corretto che non nelle volte precedenti. Non amo la parola "potere" perché ritengo che un presidente ed un governo debbano essere gli accompagnatori del popolo e non dei nuovi sovrani. Ma questa è pura utopia. Un caro saluto sperando che anche in Italia le cose si sistemino, ma proprio oggi ho visto, nel telegiornale francese, un servizio dove si parla di un ulteriore aumento di disoccupati nel centro Italia.

      Elimina
  9. Grazie Elio, che piacere ogni volta venirti a trovare, e non posso sempre dire le stesse cose. I tuoi racconti interessanti, ogni foto perfetta, e Venezia sempre magica.
    Un sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se ti ripeti, il piacere di vederti sul mio blog resta intatto. Un sorriso ed un amichevole abbraccio anche a te.

      Elimina
  10. Bella storia. Ogni punto in questa città continua a nascondere una bella storia.

    Un abbraccio.


    http://ventanadefoto.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
  11. No me extraña querido Elio que tengas nostalgia de tu hermosa Venecia pues yo aun no la conozco y ya siento nostalgia sin haberla visitado.
    Te deseo lo mejor para ti y tu esposa y te dejo un abrazo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Josep per tutte le belle parole che mi dici ed a presto.

      Elimina
  12. Ciao Elio,
    stetti l'anno scorso a Venezia. Il capitano del battello che dalla Stazione di Santa Lucia mi portò a Piazza San Marco fu molto gentile con me e mia moglie, innanzitutto ci accolse in plancia e poi ci spiegò la storia degli edifici più importanti che incontrammo lungo il percorso.
    Per una fortunata coincidenza, conosceva pure Pino Donaggio, un artista che adoro e che seguo da sempre (pensa che negli anni settanta fui il primo a fondare un fan club in suo onore).
    Comunque, appena possibile voglio tornare a Venezia in un periodo di minore affollamento per godermi meglio le sue stradine, i suoi canali, la sua magia.
    Un cordiale saluto.
    P.S.
    Se hai tempo, ascolta questa colonna sonora: http://www.youtube.com/watch?v=x9ndm-eeqvM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nigel, sei stato fortunato perché, normalmente, è proibito stare vicino al pilota. Pino Donaggio è uno dei miei preferiti, ma ha composto più per gli altri che per sè stesso. Inoltre ha scritto una barca di colonne sonore per film. Se lo ammiri sarai sicuramente andato a Burano, l'isola dove lui è nato nel 1941.
      Un'altra icona veneziana è Patty Pravo (Nicoletta Strambelli all'anagrafe) che abitava a 500 metri da casa mia. Vado ad asoltare subito la colonna sonora da te indicata. Ciao.

      Elimina
    2. Digita su YouTube la stringa "Non ci resta che piangere" colonna sonora.
      Ciao, grazie della visita all'Angolo e buona serata.

      Elimina
    3. Nigel, la conosco ed ho visto anche il film che, se non erro, era con Benigni e Troisi. Ma ci vado ugualmente. Buonanotte.

      Elimina
  13. ¡Hola Elio!

    ¡Que gusto dar un paseo por Italia! Así una se traslada de tu mano por otros lugares del mundo.
    Son muy bellas las fotos que has hecho en Venecia, Venecia siempre Venecia del amore. La Piazza de San Marcos… ¡Oye, que estoy practicando tu lengua!… Es también la plaza de las palomas… Me trae un buen recuerdo de cuando estuve de viaje por esos lares. Es muy hermosa toda Venecia. Y Florencia es de ensueño, bueno toda Italia lo es.

    Gracias por regalarnos esta bella entrada.
    Te dejo mi abrazo, mi estima- y mi gratitud. Feliz semana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, è vero la Piazza San Marco è il regno dei piccioni, ma ho sempre pensato che sia l'uccello più diffuso nel mondo perché li troviamo in ogni città. Firenze piace molto anche a me, ma preferisco Siena dove ogni angolo parla di storia. In ogni caso tutta la Toscana è una meraviglia. Buenas noche e feliz semana.

      Elimina
  14. Venezia è unica, meravigliosa, i due mori sono dei simboli per la città.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho precisato nel testo d'accompagnamento, in realtà sono due pastori, ma è vero che tutti li chiamano "I mori". Che Venezia sia unica sono completamente d'accordo, anche se a Las Vegas hanno cercato di ricrearla chiamandola "Venice". Un orrore secondo me. Ciao.

      Elimina
  15. Risposte
    1. Anna, ti garantisco che è meglio "essere lì". Non vedo l'ora che arrivi aprile prossimo. Ciao.

      Elimina
  16. ciao elio grazie come sempre delle bellissime immagini,ti capisco per la nostalgia , io ho cambiato casa e sento nostalgia di dove abitavo prima...
    non sapevo la storia che hai raccontato, succede dappertutto con le statue prima di tutte la madonna a lourdes, piccole scaramanzie e abitudini, servono anche quelle,)
    ciao a presto rosa grazie buona giornata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di storie ce ne sono in tutte e città, ma non credere che io abbia finito con Venezia. Abbiamo ancora un lungo giro da fare tutti insieme. Un caro saluto.

      Elimina
  17. Élio, Amigo

    A tua Veneza é linda mesmo sem quaisquer atributos de turismo.
    É uma Cidade Museu vivo. Deves sentir o teu orgulho veneziano com a mesma naturalidade das variações de marés.

    Abraços

    SOL
    http://acordarsonhando.blogspot.pt/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, sono orgoglioso della mia città natale, ma penso che un po' tutti lo siano per la propria. Ai miei tempi (verso il 1950) Venezia era una città di abitanti (120.000 per l'esattezza) ed ora, come dici tu, è diventata una città museo adatta solo ai turisti. Ora ci sono solo 55.000 abitanti. Un amichevole abbraccio anche da parte mia.

      Elimina
  18. Sono tornata da pochi giorni ma non ho potuto nemmeno questa volta farmi un giretto a Venezia..Non sapevo nulla di questi portafortuna :-) grazie a te, è sempre una gioia scoprire tanti particolari di questa stupenda città! Ciao caro Elio buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ornella, eri qui in Italia, ma sarai rientrata per votare, penso. Oppure è come qui in Francia che gli stranieri europei votano solo per le comunali e le europee? Buona serata anche a te.

      Elimina
    2. Non voto qui Elio. Sono iscritta alle liste elettorali in Italia...E' stata una coincidenza il rientro domenica, dato che dall'aeroporto di Venezia ci sono pochi voli diretti settimanali verso Atene :-)

      Elimina
  19. Belle foto di luce piena.

    Qui s Milano c'è nella galleria Vittorio Emanuele sul pavimento un toro che ormai al posto degli attributi ha un buco a forza di tacchi su tacchi che li hanno calpestati "perché porta buono".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alberto, non so come mai ieri non riuscivo a collegarmi. Ci riprovo questa sera. La storia del toro la conosco, ma non ho mai avuto occasione di pestarglieli. Inoltre sono un anticorrida e quindi non potrei fargli del male, anche se è finto. A presto.

      Elimina
    2. Se per caso adoperi Internet Explorer ti consiglio di passare ad altri broswer, consigliati Firefox e Google Chrome.

      Elimina
  20. Oi amigo, te respondi o e-mail, desculpe-me a demora.

    Sobre as fotos, linda arquitetura, amei o sino, rsrsrs
    Tenha uma boa 4ª feira.
    Beijinhos de luz.
    Lua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lua, ti ho risposto direttamente sull'e-mail. Beijinhos anche a te.

      Elimina
  21. Mi ricordo che, da bambina, talvolta accompagnavo mio papà in cima alla torre dell'orologio, dove, certamente ricorderai anche tu, c'era il magico laboratorio dell'orologiaio Peratoner. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che me lo ricordo ed era, anche nel mio caso, che mio padre mi ci accompagnava. Buonanotte.

      Elimina
  22. Risposte
    1. Grazie Cavaliere ed ancora complimenti per i tuoi post. Un amichevole saluto.

      Elimina
  23. Magnificent is your city Elio!!!!
    Noble, with wonderful monuments, with superb detail!
    The photographs, excellent!
    many greetings

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Magda per i complimenti alla mia città natale e per l'"eccellente" che mi hai indirizzato.

      Elimina
  24. Un'altra perla ... portafortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono molte di questo tipo in giro per l'Italia ed in questo periodo bisognerebbe proprio provarle tutte per vedere se a livello economico cambia qualcosa. Grazie della visita ed a presto.

      Elimina
  25. anche io ho nostalgia di venezia magari in uno dei prossimi post ti sorprendo un po', io mi ricordo anche si diceva lo stesso dei cavalli che c'erano in san marco te li ricordi, quelli autentici di cavalli non quelli posticci, è una cosa che non mi piace poi guarda la fortuna arriva in altro modo

    RispondiElimina
  26. Ciao Carmine, attendo di essere sorpreso. Come tu dici i cavalli esposti sulla balconata sono una copia e gli originali sono all'interno del Palazzo Ducale dove sono stati messi dopo un restauro. Purtroppo il loro degrado causa smog e colombi era tale che la giunta è stata obbligata a prendere questa decisione. Personalmente la trovo giusta perché sarebbe stato un delitto lasciarli rovinare. Io la fortuna l'ho cercata giocando al totocalcio, ma visto che non funzionava, ho smesso circa 30 anni or sono. Almeno posso dire che risparmiando 100.000 lire all'anno è come se le avessi vinte. Buona serata.

    RispondiElimina
  27. Bella la storia dei Due Mori! Non sapevo che avessero un cornetto-porta-fortuna incorporato! Pensi sia troppo tardi ormai cercare di... avere fortuna? ^_^
    Buona vita

    RispondiElimina