AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 10 ottobre 2013

CONTINUA LA VISITA DEL TEATRO LA FENICE

Visto che il post precedente, sulla musica lirica, non ha avuto un enorme successo ( 3 commenti - sic -) torno nel Teatro La Fenice , che, faccio presente, ne è uno dei templi. Forse potrebbe stancarvi, ma si resta nella platea e penso che le foto non abbiano bisogno di commenti, salvo l'ultima.



 
 

 
 

 
 
 
 

Quelle bocchette circolari mi avevano incuriosito, ma non riuscivo a capire a cosa servissero. Poi, una dipendente del teatro, presente in platea per la sorveglianza, mi ha chiarito che si tratta dell'impianto di aria condizionata. Non credo però che ogni occupante delle poltrone possa regolarla secondo il proprio desiderio e quindi meglio avere un piccolo pullover di riserva (lol).

 MODI DI DIRE
Parer la piavola de Franza
(Sembrare la bambola di Francia)
 
Si dice di una persona vestita con eleganza, all'ultima moda ed il detto deriva dal fatto che una volta, in "Boca de Piassa"(all'inizio della Piazza San Marco), esisteva un negozio di modisteria molto conosciuto che si chiamava "La piavola de Franza" nel quale si esponevano delle bambole vestite alla moda di Parigi.
 
 

34 commenti:

  1. Caro Elio, le foto sono stupende.
    Quanto all'aria condizionata, sarebbe opportuno che venisse utilizzata solo in caso di necessità...

    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, sono interamente d'accordo con te. Pensa che ho una villetta in due piani e, ad ogni piano ho un condizionatore; li utilizzo, se tutto va male, tre giorni all'anno, proprio quando i poveri uccellini cadono cotti (lol). In ogni caso,stai tranquilla,perché nel teatro viene utilizzata durante l'estate. Ora che ci penso, non ho chiesto se è reversibile, perché potrebbe servire anche l'inverno, malgrado il calore "animale". Buon fine settimana.

      Elimina
  2. ciao Elio grazie, bellissime queste immagini, grandioso questo teatro, son d'accordo con te per le bocchette dell'aria condizionata sotto la poltrona, potevano escogitare un altro sistema, grazie per il modo di dire, non lo sapevo, molto originale, ciao grazie a presto rosa, buona serata.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa, grazie per la visita. Sei una delle poche persone che apprezza i modi di dire e continuerò a pubblicarli solo per far piacere a te ed ai pochi altri. Direi che potrebbero fare parte del "Angolo del sorriso" (lol). Un amichevole abbraccio ed un buon fine settimana.

      Elimina
  3. j'aime aussi l'opéra et en plus avec ruggiero raymondi... tu as bien fait de faire un billet , pour beaucoup de personnes à découvrir cet art majeur!

    RispondiElimina
  4. Merci Elfi, si j'aurais la voix de mes 30 ans, je pourrai faire découvrir encore plus, mais patience, je me contente de chanter entre amis et sous la douche (lol). Bonne fine de semaine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. enfant déjà, j'écoutais les aires d'opéra...dans mon pays d'origine ..c'est normal!

      Elimina
  5. Sai, io adoro l'opera e ho vicino a casa la Scala, il tempio della lirica, che mi godo appena posso. Ma La Fenice di Venezia è veramente sontuosa, bellissima. Immagino altrettanto perfetta l'acustica.
    Molto più banale quello che si dice in Lombardia "sembri un figurino" intendendosi con questo quei disegni che facevano gli stilisti per realizzare un abito.

    RispondiElimina
  6. Sei fortunata di abitare vicino a questo famoso teatro di Milano. Quando abitavo a Venezia non perdevo occasione di ascoltare delle opere a "La Fenice" e quando il teatro è stato incendiato mi si è stretto il cuore. Ora sono lontano e quello di Montpellier non è che sia una gran cosa.
    Per il modo di dire noto che si tratta all'incirca della stessa cosa. Cambia solo il dialetto, anche se tu lo hai tradotto in italiano. Un amichevole abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. Grazie della visita Robby. Una carezza ad Hay Lin.

      Elimina
    2. Un grazie a te Elio. Carezza ad Hay Lin fatta, bau bau.

      Elimina
  8. Espectactular, como quisiera conocer todos esos lindos lugares, saludos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Boris, metti da parte un po' di soldini e prendi un aereo low cost per Venezia. D'accordo è troppo facile dirlo così ed, allora, son contento di partecipare ai tuoi sogni nascosti. Buon fine settimana.

      Elimina
  9. Quanto detalhe bonito!!!

    Beijos.

    RispondiElimina
  10. Un capolavoro architettonico.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Cavaliere, pensando soprattutto che è stato interamente rifatto. Erano rimasti in piedi solo i quattro muri laterali. Contraccambio i saluti.

      Elimina
  11. Molto bella questa serie di foto che mi mostrano un teatro che ho visto solo in TV, ma anche alla Scala non è che ci sia entrato molte volte. Trovo veramente strano che quelle siano le bocchette dell'aria condizionata. Primo solleverebbero polvere in continuazione, secondo, gelerebbero " i ciapett" :-)
    buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa vuoi che ti dica Enrico, forse ci saranno delle persone addette a togliere la polvere prima che la gente entri in platea, ma anche a me era sembrata una risposta buttata là. Io l'ho riportata come l'ho avuta. Buon WE.

      Elimina
  12. Ciao Elio ma quando lusso in questo teatro, non vorrei dover fare le pulizie.......ci pensi tutti quegli intarsi.....ti auguro buona notte.

    RispondiElimina
  13. Non preoccuparti Birbolina, c'è già chi fa le pulizie e che forse è contento di avere questo lavoro con i tempi che corrono. Grazie per la visita e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  14. ohhh che magnificenza....che opulenza...mi vien in mente la corte francese e Maria Antonietta non so il perchè-.-' adoro queste cose...bello bello^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, spero comunque che gli attuali dirigenti del teatro non facciano la fine di Maria Antonietta e del re. Grazie per i complimenti.

      Elimina
  15. ciao Elio, mai avuto la fortuna d'andare al teatro della Fenice, peccato davvero perchè è di grande effetto e la sua bellezza nell'arredo è veramente ricco e sontuoso.
    Una perla di teatro, tempio di musica e cultura.
    Grazie della visita, con le tue foto ho potuto ammirare in questo e l'altro post un teatro storico.
    Susanna
    Coscina di pollo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susanna, non si sa mai che tu possa recarti un giorno a Venezia e che, ricordandoti i miei post, ti venga voglia di vedere l'interno del teatro. Ci sono degli orari nei quali con una audiguida (disponibile in diverse lingue) che ti spiega tutto, si può visitare ed il prezzo d'ingresso non è eccessivo. Buona domenica.

      Elimina
  16. ristrutturato abbastanza bene dopo l'incendio, l'acustica com'è ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enio, quando sono passato io c'era una persona sul palco (vedi post precedente) e sentivo benissimo le istruzioni che dava agli operai per preparare la scena, pur essendo alla fine della platea. Nella settimana in cui mi trovavo a Venezia, non erano previste opere e quindi, per consolarmi, sono andato ad ascoltare un concerto nella chiesa di San Vidal.
      Buona domenica.

      Elimina
  17. Ciao Elio, immagini belle, mi evocano un certo odore....raffinato, impressionante, mi piace il colore delle poltrone e ..l'aria condizionata.
    Un buon fine settimana ti auguro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabrielle, grazie del commento e buona domenica.

      Elimina
  18. Les fauteuils ont l'air confortables, mais je préfèrerai une loge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonjour Alain, personnellement je préfère la loge royale (voir la photo publiée dans le précédent post sur le théâtre).

      Elimina
  19. Bongiorno, Elio,
    ad un bellissimo, posto perfetto, assolutamente splendido templo da usica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carolina, oggi ne posto un'altro sul mio tearo preferito. Un abbraccio.

      Elimina