AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 8 agosto 2013

VENEZIA/ TORNIAMO DENTRO LA TORRE DELL'OROLOGIO

Si continua la visita delle Torre dell'Orologio.

Visto che il fine settimana scorso l'ho dedicato al mio meraviglioso nipote, questo post su Venezia lo lascio per un week end prolungato.

Questi sono i cilindri che segnano le ore ed i minuti. Notare la cremagliera sul pavimento che serve solo quando si fanno uscire i personaggi della natività. Praticamente, si tolgono i due cilindri e sulla cremagliera si installano le statue che, ad ogni ora vanno a farsi il giretto sopra la piazza per inchinarsi dinanzi la Vergine.
 
 
Le statue: l'angelo ed i tre Re Magi che aspettano d uscire

 
Ed ecco il colpo d'occhio che si ha dal penultimo piano della torre



MODI DI DIRE
Se tira 'vanti
(Si va avanti)
 
In Francia, quando la gente si incontra si chiede "Ça va?" e l'altro risponde "Ça va, ça va!"
Bene, a Venezia si fa così: "Come vala" (Come va?) - "Se tira 'vanti", cioè "Si vive così, alla giornata, né bene né male".

28 commenti:

  1. cia Elio grazie per l'opportunita' di vedere questa Torre dell'orologio all'interno, stupenda, anche il panorama dal basso suggestivo, le persone sembrano formiche, anche da noi si dice cosi' quando ci si incontra, e' molto attuale al giorno d'oggi questa frase, ciao complimenti per le immagini, buona giornata rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa per i complimenti. Ancora una volta maglia rosa. Mi fa sempre un enorme piacere avere i tuoi commenti.

      Elimina
  2. Bello! Mai avevo visto questa torre all´interno. Grazie, Elio! Ed abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contento che ti sia piaciuto il post, Patzy. Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  3. Molto belle le foto,post interessante.Non ho fatto nuovi blog,ma 1 pagina di cultura.Ci si può iscrivere su Google+ (mi pare).Volevo avvertirti che non funziona la tua email.Buon proseguimento della settimana.Olga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olga, Provo a vedere su Google+ e adesso cerco di mettere a posto la ricerca dellla gmail. Un abbraccio.

      Elimina
  4. Non sono mai salita su questa torre. Splendido panorama. Ciao Elio e passa un bel fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erika, sarà per la prossima volta che vai a Venezia. Ho pensato a visitarla proprio per dare l'idea ad altri. Molti turisti la guardano da fuori e non conoscono né la storia né i meccanismi che la comandano. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  5. interessante la spiegazione "fotografica" del meccanismo dell'orologio... belle lem foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enio, se vai a Venezia ti consiglio di visitarla. Il prezzo del biglietto è modico e serve anche per entrare al Museo Correr ed alla Biblioteca Marciana. Inoltre si ha diritto ad una guida che spiega molto meglio di me la storia ed i vari meccanismi della torre.

      Elimina
  6. Gracias por darnos a conocer el interesante reloj; son tres bellas imágenes y la última con una perspectiva magnífica.
    Felicidades por la bonita entrada.
    Un abrazo amigo Elio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuel. Grazie per i complimenti, ma tutto il merito va a Venezia. Basta saperla guardare con degli occhi da innamorato e lei si aprirà a tutte le fotografie che si vuol fare. Contraccambio l'abbraccio e buon WE.

      Elimina
  7. Elio caro le tue incursioni turistiche sono superfavolose, sempre...
    E Venezia, la romantica per eccellenza mi fa ricordare tante cose piacevoli, come lo spettacolo dei magi e il loro inchino alla Vergine.
    Anche in Liguria abbiamo lo stesso detto( siamo vicini alla Francia...)..
    Mio caro si, si vive così alla giornata, possibilmente buona!
    Un caro abbraccio!!!:::)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, per me andare a Venezia non è fare turismo. E' un tuffo nella mia gioventù, visto che vi ho vissuto 30 anni e ne conosco i posti più reconditi. Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  8. grazie epr questa visita condivisa delle torre dell'orologio, mi piace questo paragone da ca vaà francese a quello veneto :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmine, grazie della visita e per quanto riguarda i modi di dire bisogna sapere che Venezia è stata occupata dai francesi e poi dagli austriaci e sapessi quante parole dialettali derivano da queste lingue. A presto.

      Elimina
  9. anche in piemonte si tira avanti :)

    piazza san marco, quanti ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, il detto naturalmente è valido dappertutto, in modo particolare in questi momenti di crisi. Non credere a quello che probabilmente si dice alla TV italiana perché, anche qui in Francia, si risente la crisi. Forse un po' meno che in Italia, ma siamo già a più di tre milioni di disoccupati. La pensione di mia moglie non è più rivalutata, come del resto la mia italiana, sulla base del costo della vita. Altri ricordi al prossimo week-end ed un amichevole abbraccio.

      Elimina
  10. Que mágico passeio por dentro da torre do relógio!!!

    Beijos e um ótimo domingo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teca, ancora solo due post sulla torre e poi passo ad altro. Mi sono un po' soffermato sull'interno di questa costruzione, ma credo ne valesse la pena. Quindi, se vuoi, nei prossimi due week-end puoi venirmi a trovare per continuare la visita. In ogni caso, in qualsiasi momento vorrai venirmi a trovare, sarai sempre la benvenuta. Bom fim de semana.

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie Cavaliere e buona serata.

      Elimina
  12. Bella visita Elio. Non sono mai andata dentro la torre ma ho visto i magi fare il giro 4 volte.
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Livia, scusa se rispondo solo oggi, giorno in cui rivisito i miei post. Ti garantisco che, anche per me, veneziano, è risultata una interessantissima visita. Con le foto ed i miei testi non posso rendere tutto quello che ha detto la guida. Inoltre, come ho già precisato, con lo stesso biglietto si può entrare anche al Museo Correr ed alla Biblioteca Marciana, anche se, presumo, tu li abbia già visitati. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  13. Che belle sorprese hai qui procurato a noi lettori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriano, il restauro della torre è terminato da pochi anni e, quindi, anche chi è andato più volte a Venezia, può non averla visitata. E' per questo che ho scelto di andare a fare delle foto dell'interno e del panorama che si gode dalle varie terrazze.

      Elimina