AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

sabato 30 luglio 2011

LA REGATA STORICA (3)

Dedicato a Sciarada: l'ultimo post sulla Regata Storica.
Le caorline erano barche da trasporto che partivano dalle isole della laguna per portare i prodotti al mercato. Chi arrivava per primo aveva il diritto di vendere la sua mercanzia (verdure e quant'altro) prima degli altri. Quindi si è introdotta questa regata in ricordo dei tempi passati. Oggi i trasporti si fanno con il "topo" a motore.
Per quanto riguarda "i re del remo", tanto cari a Sciarada, dai soli nomi i miei amici veneziani potranno datare queste foto. Ma in onore dei campioni voglio riportare le parole dell'ultima strofa di una canzone: "Voga e va": "C'è un vecchio gondolier di Santa Croce, che piange quando passa la regata. Lui no non voga più, ma spinge a voce, fra gondole e ghirlande, lui ch'era il primo in Canal Grande. Voga e va, voga voga e va, gondolier, vecio gondolier. Non posso andar più via perché Venezia mia mi hai fatto innamorar."
PS - Osservate la diversa impostazione del poppiere (quello dietro, per chi non ha dimestichezza con le barche a remi)


LE CAORLINE





CIACI  E PALMIRO



BEPI  E CREA



Penso però che sia meglio farvi sentire la canzone nel suo insieme. Cantano Berto da Preda ed I gondolieri



18 commenti:

  1. Belle foto per una sempre bella Venezia. Ancora e sempre grazie per i tuoi preziosi commenti, Elio. Si, gli occhi di una donna sono un mondo, come tu hai detto.
    Buon fine settimana.
    Massimo

    RispondiElimina
  2. Ciao Elio, sono molto onorata e anche lusingata, grazie infinite per questa dedica; la storia delle caorline è bellissima e i re del remo sembrano addirittura danzare sulle loro barche; ho una curiosità nei loro confronti (la mia famiglia dice che io devo andare a cercare sempre il pelo nell'uovo, ma che posso fare, sono fatta così), per arrivare ad essere definiti i re del remo o campioni, è necessario aver partecipato a qualche gara che esula dalla regata e che permette poi di parteciparvi come re del remo o questo titolo nasce dalla competizione che si svolge all'interno della stessa regata e viene conquistato da chi vince?

    Per quanto riguarda l'e-mail te la mando attraverso Elettra (mi ha già detto che ci pensa lei) perché io ho ancora problemi con internet e per aprirla ci impiego mezza giornata!
    Buona domenica a te e tua moglie!

    P.S. forse già lo saprai, abbiamo vinto un altro argento con Luca Dotto nei 50 stile libero

    RispondiElimina
  3. @Massimo, grazie per i complimenti, ma, purtroppo, io non so esprimere, i miei sentimenti scrivendo come fai tu. Non me la cavo male in italiano, ma è tutta un'altra cosa poter descrivere quello che si è vissuto o quello che sentiamo dentro di noi. Vengo sempre volentieri da te perché so che trovo qualcosa di buono.

    @Sciarada, i peli nell'uovo li avevo già notati nei tuoi post (lol), ma molte volte è un pregio. Per i "re del remo" non c'è nessun criterio. E' sufficiente vincere due o tre volta la regata storica, cosa che non è facile. Però ci sono altre regate durante l'anno e bisogna essere sempre presenti. Le due coppie che ho presentato in fotografia sono stati i più grandi dopo "Strigheta" con differenti partner. Dona potrà confermartelo.
    Per quanto riguarda la medaglia di Dotto l'ho vista in diretta, ma, sbaglio o domani c'è ancora la Pellegrini negli 800? Sai la mattina esco in bici e non riesco a seguire tutte le gare. Inoltre le TV francesi ne hanno solo per il risultato dei loro campioni (del rispetto comunque). Se voglio avere la classifica delle medaglie devo andarla a vedere su Internet. Abbiamo scoperto una comune passione. Buona domenica.

    RispondiElimina
  4. ciao Elio grazie , non preoccuparti se non riesci a starmi dietro, sono ipercinetica.)
    bellissime queste regate, con il sottofondo musicale diventano ancora piu' reali, molto romantiche, ciao buona serata rosa e buona domenica.)

    RispondiElimina
  5. Ciao Elio,queste foto sono incantevoli,secondo me tutta Venezia e' incantevole...Essendo una romantica di natura non posso che iniziare a sognare difronte a codeste immagini...Devo essere sincera per0 io di remi,poppieri e quant'altro non ne capisco e quindi non sono capace di esprimermi...pero' ho una curiosita',spero non ti faccia ridere questa cosa,:perche' i gondolieri(e' cosi' che si chiamano,no),portano la maglia a righe????Non credo che sia una coincidenza,in qualsiasi immagini stanno vestiti sempre allo stesso modo...
    Mi piacerebbe saperlo...
    Buona vita e buonadomenica!!!

    RispondiElimina
  6. Foto davvero eccezionali, complimenti!!!!

    P.S.Perchè nel link di Sciarada compare uno spagnolo?

    RispondiElimina
  7. @ Grazie per la visita Rosa

    @Raffaella, sinceramente non so perché i gondolieri abbiano la maglietta a righe. So solo che i colori cambiano secondo la cooperativa a cui appartengono. Forse, ma non sono sicuro, dipende dal fatto che i marinai hanno sempre portato questo tipo di t-shirt. Se Dona venisse a vedermi, forse potrebbe avere la risposta. Del resto, anche la squadra di calcio della Francia ha cambiato di maglia ed i giocatori sembrano dei gondolieri

    @Sciarada, grazie per la visista e per la segnalazione. Ho rifatto il link e funziona. Spero non si tratti di un pirataggio.
    Buona domenica a tutti tre.

    RispondiElimina
  8. I campioni del remo che hai citato me li ricordo bene, e non risalgono poi a tantissimo tempo fa... O sono io che che comincio ad avere una certa età? :D

    RispondiElimina
  9. Ciao Elio, la conzone me la sono canticchiata, ma sai un vecchio re del remo era lo zio di mia mamma? era soprannominato "Lupo" perchè quando vogava portava sempre sulla sua barca il suo cane, anche i figli "Lupetto" vogavano ma con meno successo nella regata..
    Buona domenica

    RispondiElimina
  10. una delle più belle cartoline vere di venezia che abbia mai visto

    RispondiElimina
  11. je suis une drôle d'italienne.. un peu rapporté..qui n'écris pas l'italien..mais en venant de sciarada, j'ai beaucoup apprécié la chanson des gondoliers...un petit salut elfi

    RispondiElimina
  12. Belle foto Elio e bella Venezia!

    RispondiElimina
  13. Venezia è una città unica al mondo, che spero prima o poi di visitare.
    Il fascino della regata storica non ha paragoni, i tuoi scatti mettono in bella evidenza un'arte di voga che non ha confronti!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  14. Vengo dal blog di Sciarada,ed ho ammirato le foto ed il testo di questo post dedicato a questo importante tradizionale evento.

    RispondiElimina
  15. Ciao Elio!! :)
    C'è un pensiero per te a questo link:
    http://pixia61-cadeauxdamis.blogspot.com/2011/07/una-cartolina-per-voi.html

    Baciotti by Pixia!! :)

    RispondiElimina
  16. Qualche risposta al volo:

    @Dona, queste foto hanno 14 anni (ne fanno 11 che vivo in Francia).

    @Mary, "Lupo" l'ho conosciuto, ma, purtroppo per te, non l'ho mai fotografato. Lo avrei pubblicato con piacere.

    @Carmine, grazie anche a te.

    @Elfi, grazie della visita. Verrò stasera sul tuo blog.

    @Gianna, a presto.

    @Sirio, se ci vai, dimmelo che ti darò delle dritte.

    Costantino, come per Elfi, verrò da te stasera.

    Pixia, grazie. Ci vengo di corsa perché poi devo uscire

    RispondiElimina
  17. Ciao Elio, grazie per i chiarimenti sui re del remo e aggiungo (nel commento precedente mi ero dimenticata) che la canzone è bellissima!
    Per quanto riguarda la Pellegrini sapevo che aveva rinunciato agli 800, comunque abbiamo chiuso in bellezza con il Settebello d'oro!!!

    RispondiElimina
  18. Sciarada, avrai visto il mio commento sul tuo post in merito alla diffusione delle notizie sportive in Francia. Senza essere sciovinista, trovo che in Italia i giornalisti siano più corretti e sinceri.
    Stamattina sono andato in piscina ed in onore dei nostri nuotatori mi sono fatto i miei mille metri, tre stili, perché alla mia età e con il mio ginocchio sinistro senza legamenti, non riesco più a fare il delfino (i miei amici dicono che ormai faccio la balena). Sino a cinque anni fa i metri erano 5.000. Ciao e stammi bene.

    RispondiElimina