AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 18 dicembre 2014

VENEZIA

Una volta lasciata la mia ex casa mi sono fermato in Campo San Giacomo dall'Orio per una piccola sosta e bere uno "spritz" con accompagnamento di chips. Attirato dalle briciole di queste ultime, ho avuto il piacere di ricevere la visita di questo bel passerotto.



E, quando ha preso il volo si è diretto verso questa magnifica terrazza. Non sarebbe male abitare dentro l'appartamento che ne è tributario.


Da Campo San Giacomo dall'Orio si arriva in qualche minuto al Campiello San Giovanni ed al Campiello della Scuola




Notate quella placca bianca. E' il livello al quale è arrivata l'acqua alta il 4/11/1966.



E qui vi mostro un ingrandimento della placca stessa



MODI DI DIRE
(Da Ciò zibaldone veneziano)
Fioi e colombi, smerda e case
(Figli e colombi sporcano le case)

Il detto simboleggia i bambini che non riescono a mantenere il segreto di quanto succede in famiglia.

40 commenti:

  1. Bella Venezia ! I miei zii abitavano in Cannaregio , tra la stazione S. Lucia e il ponte delle Guglie.Quando bambina ero loro ospite , andavo volentieri a piedi fino Piazza S.Marco.
    Quanti ricordi.....Non ho un blog , guardo quelli degli altri , e mando racconti ad Ariannadisegna.....
    Buone feste a te e alla tua DOLCE META' . Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono nato verso San Stae, ma poi, dopo un anno e mezzo a Roma (causa lavoro di mio padre) verso i 10 anni sono tornato a Dorsoduro, nei pressi di Piazzale Roma (guarda caso). Cannaregio e Castello sono i due sestieri che amo in priorità. Arianna fa parte dei miei follower e, naturalmente, io dei suoi e quindi ogni tanto potrò leggere i tuoi interventi. Grazie per gli auguri che contraccambiamo.

      Elimina
  2. Ciao Elio, ci regali sempre angoli affascinanti e suggestivi; ricambiamo con gioia i tuoi auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te ed alla prossima.

      Elimina
  3. Grazie Elio per questa visita virtuale,bellissimo anche il modo di dire...Buona serata amico mio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olga, se mia moglie ed io dovessimo passare dalle tue parti, saremo felici di incontrare te ed i tuoi cari. Buone feste.

      Elimina
  4. Che belle immagini! Che bella Venezia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Costantino, grazie per il complimento. Purtroppo non ne ho ancora molte di foto "veneziane", e, se non potrò andare a Venezia l'anno prosimo, dovrò trovare altre soluzioni. E' una anticipazione che ti faccio, ma, tranquillo, il blog continuerà. Buone feste a tutta la famiglia.

      Elimina
  5. un modo di dire azzeccatissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te ed i colombi con me. Buone feste.

      Elimina
  6. Ciao Elio, ti auguro tante buone giornate e un ottimo anno nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Soffio, altrettanto a te e famiglia.

      Elimina
  7. Splendide immagini!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris per il complimento e, contraccambiando l'abbraccio, ti auguro Buon Natale e felice Anno Nuovo.

      Elimina
  8. Che bello Elio e che ricordi brutti a volte dobbiamo tener presente.
    L'acqua alta a Venezia costituisce sempre un problema, purtroppo.
    Bello anche il detto.
    Ti abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte il '66, i veneziani sono abituati all'acqua alta e, l'importante, è che sia segnalata a tempo debito. Credo che (lol), oggi, tra i regali di matrimonio si inserisca per una coppia degli stivali di gomma. Sono contento che il detto ti sia piaciuto e ricambio l'abbraccio, oltre ad inviarti tanti cari auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo.

      Elimina
    2. Più che giusto tale regalo.
      Grazie, felice e sereno Natale ed anche Buon Anno a tutti i tuoi cari.
      Baci.

      Elimina
    3. Oggi i giovani vogliono però degli stivali in gomma creati da stilisti di moda. Noi ci accontentavamo di quelli a pochi soldi venduti dal negozio accanto a casa.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Sono d'accordo Boris, ci mettiamo d'accordo e comperiamo l'appartamento ? (lol). Buone feste natalizie.

      Elimina
  10. Felices fiestas y que el Año Nuevo traiga deseos cumplidos.

    RispondiElimina
  11. Guarda che bella quella porta d'accesso! Lo sai che sono stata a Genova, nel 2011, proprio quando é successo l ´alluvione? Curiosamente nella stessa data, proprio il 4 novembre ma 45 anni dopo. Molto triste. Grande abbraccio, buon natale per te e la tua famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni disastro naturale ci colma di tristezza, ma poi si reagisce. I danni a Venezia sono stati limitati rispetto a quelli causati dall'Arno, nello stesso giorno, a Firenze. Ricambiamo gli auguri e l'abbraccio.

      Elimina
  12. Ciao Elio . A proposito di acqua alta , le mie zie , già negli anni '50 a volte , andavano al lavoro in gondola nel vicino albergo Continental. Credo esista ancora . A me , bambina , sembrava una cosa
    così eccitante......Conosco bene Piazzale Roma , quella di tanti anni fa . Portavo il mio cuginetto ai giardinetti , un pò più verso e dalla parte opposta la stazione. Più avanti negli anni , i miei gruppi Inglesi da Jesolo a Venezia . Beautiful Venice !!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Hotel Continental esiste sempre. Nei Giardini Papadopoli (penso tu ti riferisca a questi) io ho imparato ad andare in bicicletta tra il '48 ed il '50. I veneziani hanno l'abitudine all'acqua alta, ma nel 1966 ha raggiunto dei livelli veramente eccezionali. Quell'anno, solo la parte superiore dei ponti non era sommersa. Buone feste.

      Elimina
  13. Preciosos detalhes fotografados...
    Boas festas com saúde, paz e amor.

    Beijo carinhoso.

    RispondiElimina
  14. Elio que alegria!! ver su blog me llena de brillos mis ojos, sigo viajando con uds.!, son tan lindas las fotografias que publica y tan interesante todo los detalles que cuenta que es un placer pasar a visitarlo. Que tenga una Santa Navidad junto a sus seres queridos y que el Niñito Jesús los bendiga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teresita per gli auguri che ricambio. Devo dirti che sono nato il 24 dicembre a mezzogiorno e quindi bastavano ancora 12 ore per essere benedetto dal Bambino Gesù.

      Elimina
  15. E' sempre bello passeggiare con te nei vicoli di Venezia, che ha sempre il suo gran fascino!!
    Auguri allora per domani per il tuo Compleanno e di Buon Natale e felice Anno Nuovo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renata, altrettanto a tutta la famiglia per un lieto Natale ed un felice 2015.

      Elimina
  16. Grazie della visita nel mio blog ,caro Elio.L'articolo pubblicato è copia-incolla dal giornale dom.Auguro buon Natale e felice Anno nuovo a te e famiglia.Auguri per il tuo compleanno che vedo sarà domani!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre un piacere passare da te. Contraccambiamo gli auguri di buone feste e, è vero, domani compio 72 anni. Come passa il tempo, ma per fortuna mi sento ancora in gamba e continuo a fare sport.

      Elimina
  17. Risposte
    1. Gracias Boris. Altrettanto a te e famiglia.

      Elimina
  18. Ciao Elio, le tue immagini regalano sempre grandi angoli di questa bella città.
    Auguro anche a te un sereno e felice Natale.
    A presto
    Ciao
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo, anche le tue non scherzano, anzi direi che si è sull'artistico. Ti rinnovo gli auguri per le prossime feste.

      Elimina
  19. Risposte
    1. Grazie Adriana, altrettanto a te, anche se so quello che ti è successo in quest'anno che sta per scadere. Un amichevole abbraccio.

      Elimina