AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

venerdì 24 ottobre 2014

VENEZIA 2014

Dopo essermi ben rifocillato continuo la mia strada dirigendomi verso San Barnaba.

Questo negoziante, oltre a vendere souvenir di Venezia, ha trovato il modo di non farsi disturbare dai turisti che chiedono delle indicazioni.


Ho l'impressione che di anno in anno l'acqua di Venezia sia sempre più chiara



Rio dei Tolentini. Un modo come un'altro per trovare dove ormeggiare la propria barca


La balaustra della riva che dà sul rio dei Tolentini


MODI DI DIRE
(da "Sensa peli sula lengua")
Parer un balon de Redentor
(Sembrare un palloncino del Redentore)

Qualcuno che è grasso di viso e di corpo con un colore itterico. Durante la festa del Redentore (la terza domenica di luglio) che, secondo me, è la più bella delle feste veneziane, c'è l'usanza dei fuochi d'artificio al centro del bacino di San Marco (Foghi de Redentor) ed in questa occasione le rive della Giudecca e delle Zattere (le une di fronte alle altre) vengono adornate di pallocncini luminosi di cartariso color giallo-cina e da qui deriva il detto.

10 commenti:

  1. j'ai vu ..'.la festa' au mois de juillet ..en 1958 ou 59! magnifique et inoubliable ! bises

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi, Elfi, l'anno prossimo possiamo riservare una barca per seguire la "bissona" (dove si suona e si canta) lungo il Canal Grande e poi andare, con le nostre famiglie, in laguna a vedere i fuochi d'artificio, compreso altri eventuali follower. Un po' dura da organizzare. Bises à toi aussi.

      Elimina
  2. Ingegnosi i Veneziani, Caro Elio.

    Si contratta per ormeggiare un posto barca, è una novità o è stato sempre così, Elio ?

    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna, l'ho fotografato solo perché, secondo me, era una novità. Ai miei tempi si cercava a voce tra i conoscenti e gli amici. Non mi sorprenderebbe che la persona possa aver fatto un post, un annuncio su Face Book, un tweet, e così via. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  3. I veneziani si sanno sempre distinguere!
    Ciao e buon fine settimana caro Elio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, buon WE anche a te.

      Elimina
  4. OI ELIO!
    UM SONHO, VENEZA COM TODA A SUA MAGIA.
    UM BELO POST.
    TE VI EM OUTRO BLOG E VIM CONHECER TEU ESPAÇO, ESTOU TE SEGUINDO.
    ABRÇS
    http://zilanicelia.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Célia, penso avrai già capito che non conosco il portoghese. Mi aiuto con Lingoes per capire cosa mi si scrive. Grazie della visita e fra poco torno da te per vedere il tuo blog e mettermi tra i tuoi follower. Spero di rivederti al più presto. Buona settimana.

      Elimina
  5. Cela doit être sympa d'amarrer son bateau à Venise, mais il faut pouvoir passer sous les ponts.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Alain, ma i battelli che girano nei canali sono delle piccole barche o delle gondole. Normalmente gli yachts restano su delle marine al di fuori dei piccoli canali. Un piccolo veliero può sempre abbattere il suo mât per passare sotto i ponti, salvo con acqua alta. Buona settimana.

      Elimina