AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 28 agosto 2014

VENEZIA

Come scritto nell'annuncio precedente resto su Venezia per tutta la settimana.
Questa volta pubblico delle foto che non fanno parte di un percorso prestabilito, ma che ritengo interessanti.

Come avevo spiegato tempo fa, descrivendo la struttura dei pozzi veneziani, detti pozzi venivano ragalati dalle famiglie patrizie alla Repubblica ed avevano in cambio il diritto di ornare il pozzo con degli altorilievi o con l'emblema del loro casato.



Un giorno o l'altro farò una ricerca per scoprire quanti capitelli ci sono a Venezia


Campo San Zulian, come si legge sul "ninsioeto". Ovvero, anche a Venezia le finestre hanno i doppi vetri


In campo San Stefano c'è la statua di Nicolò Tommaseo. Da studenti l'avevamo soprannominato "el caga libri" (scusate il termine), per via che i libri sono posizionati dietro alla statua e sembra che escano da sotto il cappotto.


Le torrette della chiesa di Santo Stefano


e per finire in dolcezza questo primo giro, l'interno di un negozio di dolciumi (ed altro) che si trova vicino al Campo SS Apostoli


Ah, dimenticavo, il quadro più ricercato da tutti i turisti: La Madonna del Bellini che si trova nella chiesa di San Zaccaria



Dalla prossima volta si cambia giro e vi porterò nella quasi sconosciuta Santa Marta.
MODI DI DIRE
(tratto da Cio' Zibaldone Veneziano di Giuseppe Calò)

Vogàr a stagando;  vogàr a premando

Il gondoliere di poppa, el popièr, tiene il remo alla sua destra. Se voga da solo, per girare la barca verso destra opera "stagando", cioè forzando l'impugnature del remo all'indietro; l'effetto contrario è ottenuto operando sull'impugnatura del remo di spinta, cioé "premando". (Più facile farlo che dirlo).
Il moto rettilineo della gondola è il risultato di questa combinazione.
Quando si voga in due, cioé anche con il vogatore di prua, el provièr, le cose sono più semplici perché è sufficiente che entrambi "premano" con la stesso ritmo e la stessa forza.

8 commenti:

  1. sai che qui in argentina sto tenendo un corso/serie di incontri sul turismo in italia alla scuola di italiano e proprio ieri ho parlato di Venezia. Inserirò il tuo blog tra quelli consigliati per conoscere meglio l'italia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica e sempre disponibile per ulteriori chiarimenti via gmail. Basta cliccare sulla mia caricatura. Buon fine settimana.

      Elimina
  2. Venezia ce ne una sola!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce n'è una anche in America, ma è tutta un'altra cosa. Una ricostruzione di non so quanti metri quadrati a Las Vegas. Molto brutta secondo me. Buon fine settimana caro amico.

      Elimina
  3. Grazie Elio per questi fantastici clic !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stella, appena posso vengo a trovarti. Buon fine settimana.

      Elimina
  4. Ciao Elio,
    tutto bellissimo, solo non ho capito, quando parli di capitelli, la foto è quella sotto con l'altarino?
    Poi mi sono divertita tanto quando ci hai raccontato della statua di Nicolò Tommaseo, il soprannome che gli date e super simpaticissimo...ahahahah...
    Grazie per quel che ci racconti di Venezia, la sto conoscendo molto bene per merito tuo.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Grazie per questi tour veneziani che condividi soprattutto per quelli che facciamo "il gran turismo" e non abbiamo tempo di conoscere i dettagli! Abbraccio, Elio

    RispondiElimina