AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 7 agosto 2014

VENEZIA DI NOTTE

Le serate a Venezia sono piacevoli, poca confusione e, malgrado qualche caso sporadico, poca delinquenza. Infatti i borsaioli preferiscono il caos giornaliero per inserire una manina nelle vostre tasche o nelle vostre borse. Attenzione gente, attenzione!!!
Ed allora qualche foto serale:

Lungo le fondamente Nuove





Alla base del ponte, sulla destra, si notano le luci della trattoria "Al Ponte" (prezzi modici) che, nel frattempo si è trasferita. Chi volesse il nuovo indirizzo può rivolgersi a Fausto.




MODI DI DIRE
"Mola el ganso"
(Piantala, lascia correre)
El gansèr, personaggio oggi quasi scomparso, era il gondoliere che non poteva più vogare per raggiunti limiti di età o per incidente occorso sul lavoro. Lo si trovava sui pontili di attracco dei traghetti dove, accontentandosi di una mancia, teneva ferme le gondole, con un bastone alla fine del quale c'era un gancio (el ganso), per consentire lo sbarco e l'imbarco dei passeggeri. Ho scritto nell'ordine sbarco ed imbarco perché, come nei mezzi di terraferma (bus, tram, treni ecc.), chi scende dalla gondola ha la priorità rispetto a chi ci monta.

22 commenti:

  1. Bellezza unica: Venezia , di giorno e di notte !

    Buona estate, Elio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, è un pezzo che non vengo a trovarti ma, spero avrai letto l'incipit del blog che ho pubblicato. Sono ad un terzo della traduzione e, quindi, per tradurre il restante e rileggere il tutto mi ci vorranno ancoa sei mesi minimo. Buona estate anche a te ed appena posso vengo a trovarti perché i tuoi post mi mancano. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  2. Più che mai suggestiva Venezia! Anche di notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ambra delle tue continue visite e dei tuoi apprezzamenti. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  3. Bellissime immagini notturne.
    Venezia è sempre super e grazie per i suggerimenti proposti.
    Mi è piaciuta la storia del ganser.
    Baci Elio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te per le visite. Il "ganser", oggi si trova solo nei traghetti più frequentati. Ricambio i baci.

      Elimina
  4. Venezia ha proprio una luce diversa da tutte le altre città
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, ti dirò che la maggior parte di Venezia è illuminata da dei fanali e non dai neon e quindi assume un aspetto, oserei dire, romantico. Ricambio il caro saluto.

      Elimina
  5. Bellissima anche di notte!Ciao Elio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stella ed a presto (se posso). Ciao.

      Elimina
  6. sapere che c'e' un ristorante a prezzi modici, a Venezia, è una notizia inusuale! Me lo segno subito, dato che ogni volta temo il conto! Alla Chiesa della Salute purtroppo non sono mai stata: grazie per avermela fatta visitare!
    Buone ferie e saluta il nipotino!

    RispondiElimina
  7. Ciao Cri, non è il solo e, se torni a Venezia, dimmelo che potrò segnalarteli. Buona domenica.
    PS - Gianluca ringrazia e ti informa che, ad ottobre, avrà una sorellina.

    RispondiElimina
  8. Allora, non solo indaffarato con la traduzione, ma anche per l'arrivo della nuova nipotina, augurissimi!
    Concordo con molti commenti: è sempre bella, sia di giorno che di notte.
    Grazie dei saluti che ricambio :)
    Buona estate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la visita, Anna. Cercherò di venire a leggere le tue ricette con maggior frequenza. Ciao.

      Elimina
  9. Caro Elio sono passata per augurarti un felice S. Lorenzo sotto un cielo stellato . Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cettina, se riesco a vedere qualche stella cadente fraò il desiderio che tutte le guerre in corso si fermino e che non ce ne siano altre. Buona serata.

      Elimina
  10. ciao
    sono passata per un saluto. Bella Venezia di notte. Buona domenica sera e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby, vengo a trovarti appena posso. Un caro saluto a te e famiglia ed una carezza a chi sai.

      Elimina
  11. Bellissime e suggestive queste foto, in particolare mi colpiscono il molo e l'ultima :) Ciao Elio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il complimento Maurizio. Il molo sono le Fondamente Nove (trad. "nuove") in faccia al Cimitero di San Michele. Un cordialissimo saluto.

      Elimina
  12. Come sempre le tue foto sono speciali. Ciao Elio, non preoccuparti .... anche se non passi non importa. Non riesco a venire nemmeno io a trovarti. Buon settimana e buon mese di agosto. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di finire la traduzione entro la fine dell'anno e così nel 2015 potrò riprendere delle visite un po' più regolari. Un amichevole abbraccio.

      Elimina