AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

giovedì 23 gennaio 2014

RITORNO A VENEZIA

Ci spostiamo in campo San Francesco della Vigna dove sono state girate molte scene dei telefilm tratti dai romanzi di Dona Leon con personaggio principale il commissario Brunetti, accompagnato dal fedele Vianello.






Il Rio dei Furlani


e la zona della Bragora


AI miei tempi questa zona era malfamata, assieme ad altre, e mi ricordo che mia madre diceva sempre : "Biri, Bari e Bragola, libera nos Domine".


MODI DI DIRE


Par no saver né lezer né scriver
(Per non sapere né leggere né scrivere)
(Pronuncia: Par no saver né ezer né scriver)

Modo interlocutorio che sta per "con molta semplicità, come se fossi un ignorante" oppure per "fare mostra di non essere a conoscenza dell'accaduto".
Questa allocuzione dovrebbe far pensare che gran parte della gente, durante la Repubblica Veneta ed anche dopo, sapesse leggere e scrivere, ma in realtà l'analfabetismo era molto diffuso. All'inizio del '900, la percntuale degli incolti era dell'85%, ma non solo a Venezia.

27 commenti:

  1. il faut que je retourne.. c'est tellement beau!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonjour Elfi, mais tu sais très bien que, en réalité, aucun commissariat existe à cet endroit.
      Un jour ou l'autre il faudrait organiser un rencontre à Venise de ces qui ont un blog sur Venise.
      Bon WE.

      Elimina
  2. Bellissime foto,anch'io mi riprometto di ritornarci.Buona serata Elio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordi Olga, se decidi di andarci, avvisami che ti mando delle dritte. Buon fine settimana.

      Elimina
  3. Un angolo di Venezia che abitualmente non si conosce. Belle le tue cartoline!
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Renata, è un po' lontano dal centro città, ma molto vicino all'albergo che frequento e dietro la scuola superiore che fraquentavo da giovane (molti anni fa). Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  4. Sempre stupenda la tua Venezia. Quanto all'analfabetismo, direi però che in Italia è stato debellato quasi del tutto verso la fine del secolo scorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra. Sull'eradicamento dell' analfabetismo sono d'accordo con te, ma io parlavo dei tempi della Serenissima. Del resto pensa che mia nonna materna non sapeva leggere né scrivere e che mia madre sopperiva in caso di necessità. In compenso cantava a memoria tutte le opere liriche in voce da soprano. Ed in questo caso eravamo nel 1950. Un abbraccio.

      Elimina
  5. ciao Elio grazie per queste suggestive immagini, romantici i ponticelli, anche qui a bergamo c'e' un colonnato simile a questo , perche' le hanno pitturate di bianco le colonne, se posso chiedere...
    grazie del modo di dire, sempre interessante sapere le origini dei detti, ciao grazie buon week end a presoto rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa, penso che siano state dipinte così solo per le esigenze dei telefilm relativi al Commissario Brunetti. Questa serie è girata da una TV tedesca e viene tratta dai libri di Dona Leon. Ritengo sia il prestanome di una scrittrice americana che vive a Venezia. Per non essere disturbata (eufemismo) sembra non abbia fatto tradurre i suoi libri in italiano e che non voglia far diffondere i film in Italia. Ad ognuno di proteggere la propria libertà. In compenso, qui in Francia, tutti aspettano con ansia la nuova stagione. Sono contento che, almeno a te, i "modi di dire" piacciano. Un abbraccio.

      Elimina
    2. ciao grazie, Elio, per le spiegazioni, si io li leggo sempre i modi di dire, forse perche' anch'io facevo dei post cosi', lo trovo un argomento interessante, ciao buon week end a presto rosa

      Elimina
  6. Venezia non smette di stupire....non sapevo che fosse stato teatro di tanti film, davvero interessante.
    Questi portici sono davvero splendidi e romantici...grazie per questa visione.
    Coscina di pollo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susanna. Venezia è sempre stata una città dove si girano dei film, anche un James Bond. Verso i miei 18 anni ho fatto la comparsa in un film che poi non sono più riuscito a vedere. Forse il regista ha preferito tagliare la scena dove apparivo (lol). Buona serata.

      Elimina
  7. Mi vengono tanti ricordi quando vedo le tue foto! Venezia lascia registrate immagini indimenticabili! Saluti, Elio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari saluti anche a te Patzy. E chissà che tu non ci torni a Venezia, così i tuoi ricordi si ravviveranno. Buona domenica.

      Elimina
  8. Mais uma semana chega o fim
    a última do mês de Janeiro
    de 2014.
    Hoje já acostumados com o novo ano
    novos planos novos sonhos
    vivemos numa esperança continua em
    busca da felicidade .
    Quanto a mim minha felicidade
    é ter saúde e poder estar sempre contigo.
    Nesse ano teremos a Copa Do Mundo,
    que já faz a diferença nesse sofrido Pais.
    Eu desejo que tudo de certo
    que realmente o Brasil
    desempenhe um bom papel.
    Que seja campeão para acolher
    e ter tudo para oferecer.
    Para mim tudo que vale é a alegria
    ser campeão só se pode sonhar.
    Que Deus abençoe seu final de
    semana beijos escondidos no seu coração.
    Carinhosamente ,Evanir.
    Vale lembrar que ainda temos um grande numero de analfabeto em todo o mundo.
    Brasil meu Pais se encaixa dentro dessa vergonha polica onde o governo
    só passa na época das eleição .
    E esse ano é ano de eleição para presidente tenho certeza que
    ganha quem manter a famosa bolsa familia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Evanir, per me l'anno non è cominciato molto bene a causa di un problema fisico, ora in via di guarigione. Io non sono un appassionato di calcio, ma qualche partita la guarderò ugualmente ed in modo particolare la finale. Chissà, forse un Brasile - Italia?
      Per l'analfabetismo hai perfettamente ragione perché ce n'è ancora molto nel mondo.
      Qui in Francia ci saranno le elezioni comunali e quelle europee e vedremo come andrà a finire.
      Buona domenica ed un abbraccio.

      Elimina
  9. Espero que você tenha melhorado.
    Bonitas imagens de Veneza...

    Feliz fim de semana.
    Beijo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teca, effettivamente sto migliorando e, forse, la prossima settimana ricomincio lo sport. Buona domenica.

      Elimina
  10. Devo ritornarci anch'io.... Buona domenica!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché no? Io ci vado in aprile, ma per restare in famiglia e vedere il mio nipotino. Un abbraccio e buona domenica.

      Elimina
  11. ciao
    buona domenica.
    Foto splendide come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby per la visita e per il complimento. Una carezza, come al solito ad Hay-Lin.

      Elimina
  12. Molto belle queste tue foto.
    Serena domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è stata molto serena, ma niente di estremamente grave. Spero che sia stata buona per te. Buona settimana.

      Elimina
  13. Elio, Amigo

    Não são muito comuns estas imagens de Veneza, embora as ache magníficas. Mas, certamente as palavras de tua Mãe deveriam ter algum sentido." Deus te (nos) livre!"
    Parabéns.


    Abraços


    SOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sol, nei tre posti citati, ai miei tempi, abitava della gente poco raccomandabile, e quindi si chiedeva di liberarcene. Oggi non è più il caso e le zone sono molto tranquille. Ricambio gli abbracci.

      Elimina