AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

venerdì 12 luglio 2013

VENEZIA - ISOLA DELLA GIUDECCA

Continuiamo la passeggiata lungo la Fondamenta della Giudecca che costeggia l'omonimo canale. Verso la fine di questa fondamenta si trova il Mulino Stucky che, a suo tempo, forniva farina in tutto il Veneto ed oltre.
Oggi, questo complesso di stile neogotico, è stato riconvertito, dopo anni di abbandono, per una parte in Hotel di lusso e per l'altra in Centro di conferenze.

Questa foto non ha niente di bello, ma l'ho scattata solo per far vedere come ci sia anche a Venezia un proliferamento delle alghe, dovuto sicuramente ai prodotti chimici.


 
Il lato sinistro del Mulino Stucky


E la parte anteriore
 
 
MODI DI DIRE
 
Torsela in dolce
(Allontanarsi tranquillamente)

Si dice di qualcuno che si è allontanato senza farsi notare, ma, per estensione, anche di qualcuno che è morto serenamente.

15 commenti:

  1. Espectaculares, la primera con el detalle de las algas es muy curiosa.
    Me gustó tu post, te dejo un abrazo, buen fin de semana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti e buona domenica.

      Elimina
  2. Ciao Elio, bellissimo palazzo, molto imponente che ha avuto un'adeguata trasformazione, merita d'essere tenuto in considerazione, grazie per le belle immagini e per il detto, molto originale, non ci sarei mai arrivata alla traduzione, ciao, buon week end a presto rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, il Mulino Stucki è stato abbandonato per molti anni e, dopo tutta una serie di progetti è diventato quello da me descritto nell'introduzione. Grazie del commento e buona domenica.

      Elimina
  3. da sentirsi male per la bellezza dei luoghi, per la bravura del fotografo, e per l'atmosfera che mi immerge in ricordi di un'altra vita.
    Un buon we elio caro
    La streghetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, Streghetta, sarai mica un po' "buguiarda"? (lol). Grazie, Gingi, dei complimenti ed a presto.

      Elimina
  4. Speriamo che la nostra bella ed unica Venezia, non sparisca tra i liquami e i prodotti chimici...che orrore solo il pensarlo..
    Grazie come sempre , caro Elio dei tuoi interessanti post e delle foto che mi riportano a momenti indimenticabili di vita!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la speranza di tutti, naturalmente, ma c'è un'altro pericolo e cioè il continuo passaggio in laguna delle navi da crociera. Se dovesse succedere un incidente, Venezia si troverebbe sommersa di carburante (Isola del Giglio docet). Ciao Nella, grazie per la visita e buona domenica.

      Elimina
  5. Come sempre bei scorci di Venezia che ci fai conoscere, e veramente una città bellissima piena di fascino anche se ha i suoi problemi.
    A presto Elio e buon week.
    Ciao
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se c'è la volontà politica si riesce a risolvere i problemi. Per esempio l'acqua comunale ormai è molto buona e bevibile senza problemi, dopo i restauri delle condutture, ma se chiedi ad un ristorante dell'acqua di rubinetto ti sentirai rispondere che la qualità non è eccezionale e ti proporranno la bottiglia di minerale.
      Il vero e grande problema, quello dall'acqua alta, dovrebbe essere risolto alla fine dei lavori del MOSE, che allo stato attuale sono ancora abbastanza indietro e che, secondo me, non serviranno molto. Spero di sbagliarmi. Ciao Paolo e buona domenica.

      Elimina
  6. Ogni volta che vengo a visitare il tuo blog, mi viene voglia di saltare sul treno ed andare a Venezia.
    Molto suggestivi gli edifici restaurati!!

    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed ogni fine settimana, quando faccio il post su Venezia, mi viene voglia di saltare sull'aereo. Grazie della visita, Renata, e buona domenica.

      Elimina
  7. Che bel palazzo , non credo di averlo mai visto !
    Grazie Elio ,che mostri con belle foto ed altrettanta interessante descrizione ,la più bella e romantica città del momdo : Venezia ! Ho ricordi indimenticabili di Venezia ed ogni volta mi ritornano nuovamente nel cuore !
    Ti auguro una bella estate ,e speriamo non troppo calda !
    Un caro saluto Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bianca, la prossima volta che vai a Venezia ti posizioni sulle Zattere, subito all'uscita della Calle del Vento, e lo vedi di fronte al di là del canale. Buona estate anche a te (finalmente è arrivata), ma penso che avremo occasione di contattarci ancora, prima dell'autunno. (lol).

      Elimina
  8. Mi guardavo la Giudecca in una bella mappa, corredata da foto, proprio ieri sera in un app del mio iPad!

    RispondiElimina