AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

lunedì 20 maggio 2013

NO ALLA CORRIDA - ALES 2013

Come ho già avuto modo di dire, sabato 11 e domenica 12 maggio, sono stato ad Alès per delle manifestazioni anticorrida, ben tre nel giro di due giorni. La partecipazione è stata al di fuori di ogni aspettativa (4.000 persone alla prima del sabato pomeriggio e circa 3.000 per ciascuna delle altre due, la domenica). Noterete che c'erano anche degli italiani, ma la gente è venuta da tutta Europa.
Pubblico uno stralcio del film che sto preparando e che sarà pronto a fine mese. Non posso pubblicarlo integralmente perché dura poco meno di un'ora.
Non è ammissibile che nel XXI secolo ci siano ancora degli spettacoli (sic) di morte (18 tori uccisi in due giorni).
Buona visione.


video

28 commenti:

  1. È uno squallore, sai
    la colpa e' anche di chi segue quelle brutture ( non li chiamerei spettacoli ) se non ci fosse nessuno ad applaudire ed incitare sicuramente non avrebbe senso continuare. Buona notte!

    RispondiElimina
  2. Ciao Birbolina, è per questo che, dopo la parola spettacolo ho messo il "sic" tra parentesi. La corrida, in Francia, è in recessione. Nell'arena di Alès c'erano molti spazi vuoti ed eravamo più noi in strada che spettatori dentro. Inoltre non c'è ricambio di generazione e l'età media degli spettatori è attorno ai 60 anni. Basterebbe che le corride non fossero più sovvenzionate dagli Enti Pubblici perché sparissero. Il prezzo del solo biglietto d'ingresso non basta a coprire i costi e quindi dopo qualche anno di perdite gli organizzatori chiuderebbero. I giornali taurini nascondono le perdite inserendole negli introiti della "Feria", giostre, banchetti vari, ristoranti ecc. ecc., che guadagnerebbero lo stesso anche se non ci fosse la corrida. Buonanotte.

    RispondiElimina
  3. Anche da parte mia un fermo "NO ALLA CORRIDA" !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del'appoggio Costantino e giro il tuo NO a tutti i miei compagni di lotta. Buonanotte.

      Elimina
  4. XXI secolo e siamo ancora qua ad ammazzare degli animali per puro divertimento....inconcepibile...
    Tutto il mio supporto!
    Ciao,un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te Franz. Contraccambio l'abbraccio e, vista l'ora, buonanotte.

      Elimina
  5. odio la corrida ma anche le corse dei cani dei cavalli per il puro divertimento dell'essere umano...io mi dissocio a queste cose, e spero che prima o poi gli animali mordano la mano di chi li tortura in questo modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, io mi sono dedicato alla corrida perché penso che sia la peggiore delle cose. Nelle corse dei Cavalli e dei cani, almeno, non c'è la morte dell'animale, anche se anch'io sono contro questo tipo di sfruttamento. Sai che nel nord della Francia esiste anche il combattimento dei galli e la "chasse à cour". E' bastato che le eliminassero rispettivamente in Belgio ed in Inghilterra perché qualche francese avesse l'idea di farle in Francia. E poi mi parlano di una nazione di "lumière". Ma quando mai. Buona settimana.

      Elimina
  6. Un sujet sensible dans le midi de la France. Le moindre article dans la presse déclenche des commentaires haineux des "anti" et des "pro".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo con te, Alain, è un soggetto altamente sensibile nella Francia del sud, ma, ogni volta che vogliamo discutere sul problema ci troviamo sempre dinnanzi a dei rifiuti od a degli attacchi incomprensibili. Normalmente in TV è un "anti" contro quattro o cinque "pro". Personalmente sono molto aperto al dialogo tra le parti. A la prochaine.

      Elimina
  7. Risposte
    1. Grazie Gianna, hai notato che c'erano diversi italiani? Almeno una cinquantina. Non sono molti sui 4.000, ma bisogna considerare che erano lì a loro spese e .... con i tempi che corrono era già molto bene.

      Elimina
  8. Ciao Elio sono daccordo con te, se la gente non andasse piu' alle corride, non le farebbero piu', e' una carneficina gratuita, macabra, speriamo che si sensibilizzino tutti , ciao grazie buona giornata rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa, scusami se non voglio ripetermi, quindi vale per te la stessa risposta che ho dato a Birbolina. Un amichevole abbraccio.

      Elimina
  9. Sono d'accordo con te, Elio. La corrida è uno spettacolo indecoroso, è una vigliaccheria dell'uomo che ammazza per divertirsi, in condizioni di sicurezza per lui. No alla corrida, lo dico anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ambra, in poche parole hai espresso il motivo per il quale mi attivo contro questa mostruosità. Un enorme abbraccio di ringraziamento.

      Elimina
  10. Diciamo tutti no secco alla corrida.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cavaliere, sai, cerchiamo di ottenere, città per città, l'annullazione della corrida perché a livello nazionale (anche se ci battiamo in questo senso)con un ministro e 3/4 del governo favorevoli non è facile. Solo 4 ministri sono chiaramente contro la corrida, ma, se il ministro dell'interno Valls (pro corrida, diventa primo ministro, non scommetterei un euro sulla loro rinomina. Cosa vuoi, ogni nazione ha i suoi ministri che si merita (lol). Buonanotte.

      Elimina
  11. Ciao Elio sono super d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di avere molti amici che sono d'accordo con le mie idee. Un abbraccio Roby.

      Elimina
  12. Ciao Elio! sono inaccettabili las corridas, non hanno motivo di esistere piu, crudelta totale.
    Avere meravigliose e piacevoli giornate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono supercontento che anche nel "nuovo mondo" ci siano delle persone che siano contro la barbarie della corrida. Piacevoli giornate anche a te.

      Elimina
  13. Hai ragione perchè uccidere gli animali...no assolutamente no alla Corrida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, purtroppo c'è gente che piange perchè il suo animale di compagnia è morto, cosa che comprendo perché è successo anche a me, ma che non pensa alla sofferenza di altri animali. Solo riflettendo a questo avremmo con noi, non solo 4.000 persone, ma 10.000. E ti garantisco che con questo numero di presenze si potrebbe impedire l'ingresso nelle arene. Un abbraccio.

      Elimina
  14. Sono pienamente d'accordo: è inaccettabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi che tu fossi d'accordo. Molto tempo fa ho avuto a discutere con un'amica che aveva dei cagnolini da esposizione. Procorrida (non lo sapevamo) gli ho detto: "Se io piantassi delle freccette (non delle banderillas) sui tuoi cagnolini, cosa mi diresti? Che sarei un incivile". Si è alzata dalla sedia ed è partita via, non sapendo cosa rispondere. Non l'abbiamo più vista. Questo è il tipico atteggiamento degli aficionados, non si può avere un dialogo. Buon proseguimento di settimana.

      Elimina
  15. ...ciao Elio, in primis un sentito ringraziamento per la tua visita...poi aggiungo che una decina di fa mi sono trovato dentro a Girona, e mi hanno portato ad assistere ad una corrida. Una cosa indescrivibile: il toro che non voleva morire perché il torero sbagliava sempre il colpo mortale. Uno strazio che deploro in assoluto. Io sono dovuto uscire per conati di vomito e una signora accanto a me è svenuta. Da allora non faccio che deprecare questo sport...complimenti per il tuo blog...alla prossima...

    RispondiElimina
  16. Grazie Sergio per il sostegno. Verrò naturalmente a trovarti ancora. Io procedo in questo modo: faccio il giro di tutti i miei follower in ordine alfabetico di nome, ma non sempre posso dedicarci tutte le serate. A presto, se posso.

    RispondiElimina