AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

mercoledì 22 agosto 2012

CARCASSONNE

In occasione della visita di mio figlio e della sua compagna, abbiamo avuto modo di andare a Carcassonne, che, presumo, tutti voi abbiate sentito nominare.
Naturalmente non ho perso l'occasione di fare anch'io delle foto, ma prima di pubblicarle penso possiate apprezzare un richiamo storico.
La "cité", risale all'epoca romana ed i Visigoti, dopo averla conquistata, la fortificarono ancora di più. Carlomagno la assediò per più di cinque anni, ma, alla fine del periodo carolingio, fu venduta alla dinastia Barcelone. Il Conte di Trencavel se la riprese unendola al suo dominio che comprendeva già Béziers, Albi e Nîmes.
Quando il Papa ordina il sequestro dei beni dei Catari scomunicati, Trencavel rifiutò e questa fu la scusa per gli inquisitori di assediare Carcassonne prendendola il 15 agosto 1209. I re di Francia quindi la utilizzarono come città chiave del sistema difensivo della frontiera spagnola.
Carcassonne si arricchì con la creazione di una manifattura reale di tessuti e si sviluppò quindi la città bassa al di fuori delle mura. Con la crisi del tessile la città si mette alla viticultura che, all'inizio del XX secolo, conosce una forte crisi.
Oggi il turismo rappresenta la risorsa principale.
Queste poche note le ho tratte da un libro delle "Guides bleus" che possiedo, ma sicuramente potrete saperne di più su Internet o da qualche pubblicazione nelle varie bibblioteche comunali.
Chiudo con quello che non si sa se sia una leggenda o la verità.:
Durante l'assedio di Carlomagno la città era governata da una donna mussulmana di nome Carcass. Vedendo la popolazione morire di fame decide di fare un doppio bluf. Mette dei manichini sugli spalti per far credere che ha ancora molti soldati e getta dagli spalti l'ultimo maiale che restava disponibile per far credere che avevano cibo in abbondanza.
Carlomagno si ritira, ma la principessa suona le campane del campanile per richiamarlo e trattare la pace.
Da qui deriva il nome della città: Carcass sonne!

Allora partiamo con una prima serie di foto.


Due foto panoramiche prese dalla strada di accesso




La mappa della "Cité"


La statua di Dame Carcass prima dell'entrata


Il primo fossato


Il passaggio sul ponte levatoio


Al prossimo post .......

30 commenti:

  1. Oi Elio ! Gostei muito dessa informação pois não conhecia a história de Carcassonne, belíssimas fotos !
    Espero que tenhas aproveitado os jogos olímpicos,eu acompanhei algumas competições e fiquei envergonhada com o futebol masculino !!! Em compensação, o voley feminino foi muito bem !
    Um grande abraço Jane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jane, grazie per la visita. Durante i giochi olimpici non ho guardato neanche una partita di calcio maschile, perché personalmente riserverei i giochi solo ai dilettanti e non a squadre con calciatori pagati fior di milioni. Amo anch'io la pallavolo ma seguo anche pallacanestro, scherma e, il mio preferito, il nuoto nel quale da giovane ho fatto anche delle competizioni. In ogni caso i giochi servono anche a scoprire nuove attività sportive di poca divulgazione televisiva.

      Elimina
  2. bello! Non ne conoscevo l'esistenza. Bella anche la storia-leggenda della sovrana mussulmana. Alla prossima. Ciao Elio! Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, sono contento che ti sia piaciuto il post. La Francia del sud è piena di luoghi come questo e di altre leggende o fatti storici. Buona giornata.

      Elimina
  3. Caro Elio che bello poter nuovamente leggere i vedere i tuoi bellissimi post.
    Come vedi Tomaso è ritornato! non è ancora tutto finito ma sto vedendo la luce da l'ontano. Incomincio la prossima settimana con le fisioterapie per fare nuovamente i muscoli alla gamba che era rimasta immobile per oltre 7 settimane
    Ti abbraccio fortemente e a presto rileggerti.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza Tomaso, manca poco alla riabilitazione, ma capisco la tua impazienza. Quando mi sono rotto il ginocchio ho messo un anno prima di camminare alla meno peggio. Ancora oggi piego la gamba solo a 110°. Sono sicuro però che la tua tempra di alpino ti farà anticipare tutti i tempi. Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  4. Ma quante belle foto,grazie per averle condivise con noi. Grazie a te,conosco di luoghi mai visitati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Licia. Se non erro questa è la tua prima visita. Passerò da te appena posso.

      Elimina
  5. Ciao Elio!!!!!
    Ma che posto incantevole!!!!! Bellissimo post!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sarà l'ultimo si Carcassonne. Ho in serbo altre foto che, come d'abitudine, pubblicherò un po' alla volta. Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  6. Ci sono stata anch'io qualche anno fa. Confermo che è un gran bel posto!!
    Un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima delle amiche che conosce Carcassonne. Un grande abbraccio anche a te.

      Elimina
  7. Fotografias y spot explicativo de gran atractivo y belleza, te felicito Elio
    Un abrazo
    Stella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Un abrazo" anche a te e grazie per la visita.

      Elimina
  8. ottiMO ELIO, non conosco Carcassonne...ed è stato bello visitarlo tramite le tue immagini. ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla, pensaci. Sai che quadri riusciresti a fare? Se vuoi prenderli da una delle mie foto , fai pure, il mio blog è completamente libero da copyright. Un caro saluto.

      Elimina
  9. Ma che città incantevole!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo con te Maria e sono già tre volte che vado a visitarla. Un cordiale saluto.

      Elimina
  10. L'ho visitata diverse volte ed è sempre magnifica.
    La storia che conosco io la fa risalire ai "nostri " Romani che sul monticello chiamato Carsac costruirono la colonia con nome Carcasum, una parte delle mura risale a quell'epoca.
    Di notte illuminata è spettacolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriana, come avrai notato anch'io ho precisato che una parte delle fortificazioni era stata creata dai Romani. Grazie per la precisazione sul nome datole dai nostri antenati. Oltre ad essere illuminate la notte, c'è una tradizione: il 14 luglio, festa azionale fraancese, la serie di fuochi d'artificio culmina con "l'embrasement" e tutti gli spalti diventano rosso fuoco. Un giorno o l'altro farò un post su questo argomento. Buona giornata.

      Elimina
  11. Ciao Elio. Sono anch'io veneta (padovana per l'esattezza) e anch'io sono "trapiantata" lontano dalla mia città natale. Vivo sul mare, a sud di Roma... per me veramente un altro mondo. Non brutto, ma totalmente diverso da quello dove sono cresciuta. Ho letto i tuoi post e li trovo veramente molto interessanti ed istruttivi. Verrò a trovarti per leggere altri post e conoscere tanti posti nuovi ... e rivedere con piacere posti in cui sono vissuta o che ho visitato! Ciao e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Belinda e grazie per i complimenti che mi fai. Verrò a trovarti anch'io in giornata. A presto.

      Elimina
  12. Sei molto bravo a fare foto Elio.E' un posto stupendo,buona serata.OLGA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Olga e grazie per il complimento. Spero di continuare a pubblicarne di belle. Buona serata domenicale.

      Elimina
  13. Risposte
    1. Grazie Gianna, le tue non sono da meno, soprattutto quando inquadri la tua nipotina. A presto e buona serata.

      Elimina
  14. Fantastico Elio,
    la spiegazione, le foto, il video.
    Ma perchè non ho avuto te come prof. di storia, così non sarei stata rimandata in seconda media e non avrei dovuto studiare tutta l'estate?!
    Bravissimo.

    RispondiElimina
  15. Olha só,estive em Carcassonne á uns 8 anos atrás e me encantei com tudo que pude ver em 2 dias.Também tirei algumas fotos e tudo mais,mas o tempo vai passando,as fotografias em álbuns que vão ficando fechados quase sempre ,e a gente até acaba por esquecer tanta beleza vista a anos passados.Foi uma surpresa maravilhosa abrir teu blog e reviver Carcassonne.Meu grande abraço.

    RispondiElimina
  16. Tutto bello e interessante! Le foto la storia e la leggenda/storia di Madame Carcass.
    Ciao buona giornata.
    enrico

    RispondiElimina
  17. c'è un gioco in scatola che si chiama carcassonne ed è bellissimo!!

    RispondiElimina