AVVISO AI MIEI VISITATORI


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
QUESTO BLOG NON E' CREATO A SCOPO DI LUCRO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PRECISO INOLTRE CHE CONTATTERO' SOLO VIA BLOG NON DESIDERANDO UTILIZZARE FACEBOOK O TWITTER
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
I MODI DI DIRE, PUBBLICATI IN CALCE AI POST RIGUARDANTI VENEZIA, SONO TRATTI DAL LIBRO "SENSA PELI SU LA LENGUA" DI GIANFRANCO SIEGA - ED. FILIPPI EDITORE VENEZIA O DA "CIO' ZIBALDONE VENEZIANO" DI GIUSEPPE CALO' - CORBO E FIORE EDITORI.
SPERO CHE GLI AUTORI APPREZZINO LA PUBBLICITA' GRATUITA E CHE IO NON SIA OBBLIGATO A SOSPENDERNE LA PUBLICAZIONE.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I MIEI AMICI LETTORI

sabato 14 luglio 2012

NAPOLI IN FRANCIA

Vi porto a Napoli. Veramente non è proprio questo e mi spiego. Nel villaggio di Sète esiste una forte comunità di italiani e di loro discendenti. Vi è stata creata una Associazione che si chiama "Italica" ed i cui componenti si esibiscono in differenti città del sud. Un giorno, mia moglie ed io, capitiamo per caso a Frontignan allo scopo di scoprire un bar-ristorante "La casa di Luigi" dove si propongono prodotti puramente italiani che il titolare va a cercare lui stesso in Italia. Incidentalmente vi dico che Luigi è stato, in gioventù, per due anni campione italiano del lancio del disco e che ha fatto conoscere lo "spritz" in zona.
Ho quindi avuto modo di fare un film amatoriale che ho spezzettato in vari clips per poter  proporveli un po' alla volta. Ed ora largo a "Come facette mammeta". Purtroppo; così all'aperto il suono non è super, ma pazienza. Vi garantisco che al chiuso le voci rendono meglio.


video

12 commenti:

  1. Fortissimi!!!!
    Io l'ho sentito benissimo il suono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Doni, intendevo dire che c'era troppa dispersione e che al chiuso la registrazione sarebbe stata migliore. Un caro saluto.

      Elimina
  2. avec un mari napolitain.. je les connais presque toutes.. super film !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il complimento Elfi. Io, pur non essendo napoletano, amo le canzoni napoletane e mi piace cantarle quando mi ritrovo in compagnia degli amici. Buona domenica a te ed a tuo marito e spero che abbia apprezzato anche lui.

      Elimina
  3. carissimo Elio: nonostante sia all'aperto arriva tutta la forza e il sentimento della tua voce!!!
    Pensa che domani parto per Napoli, ma non per vacanze purtroppo: mia mamma deve subire una delicata operazione e dovrò assisterla per alcuni giorni.
    Grazie per la tua sempre squisita attenzione
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi, io filmavo, ma è vero che mi è stato proposto di entrare nell'associazione, quando, dopo il pranzo, mi sono divertito a salutare con "Buonasera, miei signori" tutta la compagnia. Ti faccio tanti auguri per tua madre affinché tutto si passi per il meglio. Forza e coraggio.

      Elimina
  4. Il suono non e male come tutto il video
    viva Napoli e viva l'Italia
    buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano, grazie per il doppio intervento come Dony ed Elfi (mamma mia ho dimenticato di ringraziarle). Domani vado a farmi qualche chilometro in bici e poi nel pomeriggio un po' di bricolage. Vedo se posso venire da te verso sera. Buona domenica anche a te.

      Elimina
  5. Devo dire che non amo particolarmente le canzoni napoletane (anche perchè non le capisco peggio del francese)però amo molto la città di Sète , la sua Corniche, il museo Brassens e tutte le sue stradine (meno le ostriche),le "giostre" che si rappresentano nei canali sulle chiatte e barche(infatti è anche paragonata a Venezia), ma quello che per me è il massimo...è un negozietto di dolci arabi, di tutti i tipi e di una dolcezza sublime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriana, io amo tutta la musica puché sia buona, veneziana, napoletana, leggera italiana, classica, ma con una certa preferenza per la lirica. Il filmato lo ho fatto a Frontignan, che è vicino a Sète, ed è famoso per il suo "Muscat". Del resto fanno una sagra di questo vino. Le "giostre" a cui fai riferimento si chiamano in francese "joutes" e forse vado a vederle nel mese di agosto. Per caso hai il nome o l'indirizzo del negozio di dolci perché mia moglie na va matta, in modo particolare per le "cornes de gazelle". Buonanotte.

      Elimina
    2. Purtroppo non ho l'indirizzo, andavo a "naso", ma è verso la fortezza (chiamiamola così).
      Io preferisco la baklava (come puoi vedere ho fatto un post sulla mia personale ricetta).
      Conosco anche Frontignan e le sue "cantine".
      Le "joutes" sono abbastanza simpatiche da vedere.
      Quella è una zona che conosco abbastanza bene, parecchio tempo fa avevo anche un parente acquisito che aveva un allevamento di ostriche (che io proprio non sopporto) e una delle volte che sono passata aveva preparato una cena che io proprio non ho gradito....

      Elimina
  6. Adriana, la fortezza di cui parli è diventata un teatro all'aperto e si chiama "Théâtre de la mer". Penso sia sufficiente per trovare il negozio. Neanch'io mangio le ostriche che mi fanno stare male tutto il giorno dopo, come pure le cozze. Se torni da queste parti, fammelo sapere. Un caro saluto.

    RispondiElimina